Lavoro

Formazione professionale, due nuovi avvisi per 1,8 mln

Di:

Palazzo Dogana

(fonte image: pisacasaweb)

Foggia – SONO stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n.148 del 23 settembre il settimo e l’ottavo avviso pubblico emanati dall’assessorato provinciale alle Politiche Attive del Lavoro e alla Formazione Professionale. I due bandi – finanziati con risorse economiche rivenienti dal Programma Operativo Regionale per il Fondo Sociale Europeo 2007/2013 – prevedono l’investimento in azioni formative di 1 milione 863mila euro.

Il primo avviso pubblico, per un ammontare complessivo di 783mila euro, riguarda le azioni rivolte al sostegno di tirocini formativi, efficace strumento per accrescere e valorizzare le conoscenze acquisite nelle varie fasi dell’apprendimento dagli inoccupati e dai disoccupati. Il bando, dunque, è finalizzato a supportare economicamente 174 tirocini ed è destinato disoccupati di lunga durata, ai soggetti che hanno cessato un’attività imprenditoriale senza sostegno al reddito, ai lavoratori con ammortizzatori o in mobilità (in tutto 30 tirocini in aziende private per un totale di 135mila euro ); ai giovani fino a 34 anni, in possesso del diploma o della laurea (in tutto 20 tirocini in aziende private per un totale di € 90mila euro e 47 tirocini in aziende e amministrazioni pubbliche per un totale di 211mila 500 euro); inoccupati e disoccupati con basso titolo di studio (in tutto 35 tirocini in aziende private per un totale di 157mila 500 euro); donne con meno di 25 anni (in tu tto 42 tirocini in aziende private per un totale di 180mila euro).

Possono presentare l’istanza per ospitare tirocinanti le aziende private e le amministrazioni e le aziende pubbliche che hanno unità produttiva o struttura operativa, sede del tirocinio, sul territorio della provincia di Foggia. I soggetti ospitanti pubblici possono partecipare per la sola azione ad essi riservata. I soggetti che possono ospitare i tirocinanti dovranno avere, in base alla normativa vigente, almeno un dipendente a tempo indeterminato e possono ospitare tirocinanti nei seguenti limiti: 1 tirocinante nei soggetti ospitanti con un numero di dipendenti a tempo indeterminato non superiore a 5; 2 tirocinanti nei soggetti ospitanti con un numero di dipendenti a tempo indeterminato compreso tra 6 e 19; un numero di tirocinanti pari al 10% dei dipendenti e comunque fino ad un massimo di 10, nei soggetti ospitanti con più di 20 dipendenti a tempo indeterminato. La durata del tirocinio sarà di sei mesi.

I tirocinanti inseriti in azienda avranno diritto a un buono formativo dell’importo di 750 euro mensili, al lordo delle ritenute previste per legge, che verrà erogato direttamente dalla Provincia.

Il secondo bando, invece, punta ad incrementare le probabilità di impiego della componente femminile della forza lavoro, a favorire l’inserimento occupazionale della componente giovanile scolarizzata, a mitigare il rischio di esclusione sociale e a favorire la ricollocazione dei lavoratori a rischio di espulsione dai processi produttivi, oltre a promuovere la creazione del lavoro autonomo riservando risorse finanziarie in favore di percorsi di orientamento, formazione e accompagnamento nella progettazione e creazione di impresa singola o associata (con particolare riferimento alla cooperazione). Per quest’ultimo avviso pubblico le risorse disponibili ammontano a 1 milione 80mila euro e prevedono 12 corsi formativi. I progetti presentati dai soggetti beneficiari, dovranno avere la durata di 400 ore ciascuno, di cui 300 ore di formazione comprensive di un modulo di orientamento e di analisi/bilancio delle competenze e 100 ore destinate ad una azione di accompagnamento/tutoraggio per la creazione/avvio di impresa. I contenuti dei due bandi saranno al centro, il prossimo mercoledì 29 settembre, di un convegno al quale parteciperanno gli assessori provinciali alle Politiche del Lavoro e alle Attività Produttive, Leonardo Lallo e Pasquale Pazienza, organizzato nell’ambito dell’ottava edizione della Fiera dei Cinque Reali Siti.

Va ricordato, inoltre, che scadrà il prossimo 4 ottobre il termine per la presentazione delle progettualità relative all’avviso pubblico numero 2, destinato al potenziamento delle competenze professionali degli occupati, per il quale le risorse economiche a disposizione ammontano a 506mila 250 euro.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • lucia

    Ho letto il bando per i tirocini nella Regione Puglia,volevo chiedere quando si potrà presentare la domanda per i relativi tirocini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi