Manfredonia

Minacce al procuratore Seccia, Bordo: “temono la sua intelligenza”

Di:

Tribunale Lucera

Tribunale Lucera (image: csiitaliainvestigazioni.it)

Manfredonia – SOLIDARIETA’ della sinistra di Manfredonia dopo le minacce ricevute dall’attuale magistrato della Procura antimafia di Bari, al quale ieri mattina e’ stata fatta una lettera con minacce di morte ed un proiettile di pistola nel tribunale di Lucera, luogo dove lo stesso procuratore dovrà presto insediarsi. In base alla legge, le indagini, essendo Seccia un magistrato della corte d’appello di Bari dovrebbero essere affidate alla procura di Lecce competente per territorio.

LA SOLIDARIETA’ DEL PD DI CAPITANATA – CAMPO – “E’ nostro dovere, di forza politica democratica, alzare un argine a tutela di servitori dello Stato come Domenico Seccia, finite nel mirino di chi intende vivere e prosperare nel fango dell’illegalità”. Lo afferma Paolo Campo, segretario provinciale del Partito Democratico, dopo aver appreso la notizia delle minacce subite dal procuratore della Repubblica di Lucera. “Oggi, come ogni volta che abbiamo dovuto registrare episodi del genere, abbiamo il dovere di ibadire il nostro comune e collettivo impegno contro l’illegalità e la criminalità. Abbiamo il dovere di testimoniare la nostra solidarietà nei confronti di un magistrato in prima linea nella lotta alla mafia assumendo la ‘questione legalità’ quale priorità programmatica e operativa a qualunque livello ed in qualunque sede istituzionale e civica”.

Minacce Seccia, Bordo: “Temono la sua intelligenza e professionalità” – “Quando nel mirino dei criminali c’è un magistrato il salto di qualità è già compiuto. Le intimidazioni e le minacce al nuovo Procuratore della Repubblica di Lucera confermano quale pericolosità abbiano raggiunto le organizzazioni criminali che agiscono in Capitanata”. Lo afferma Michele Bordo, deputato del PD e componente della Commissione bicamerale Antimafia, che esprime “al Procuratore Domenico Seccia profonda solidarietà, personale e istituzionale”. “La professionalità e l’intelligenza con cui il neo procuratore ha svolto il proprio lavoro alla Direzione Distrettuale Antimafia sono evidentemente temute da chi sa di trovarsi di fronte, come già nel recente passato, un valido ed integerrimo servitore dello Stato – continua Bordo – al quale ciascuno di noi ha il dovere di offrire sostegno e collaborazione. Nei partiti, nelle istituzioni, negli organismi di rappresentanza sociale lucerini e della Capitanata è necessario tenere alta la guardia. Ciascuno di noi deve avvertire come fondamentale il dovere dell’autotutela civica – conclude Michele Bordo – e dimostrare nei fatti che la legalità è la priorità del proprio agire”.

Solidarietà al Procuratore di Lucera Domenico Seccia da parte del sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi – “In veste di sindaco di Manfredonia, a nome di tutta la cittadinanza voglio esprimere al procuratore Domenico Seccia sostegno e solidarietà nella sua azione di contrasto alla criminalità. Le minacce ricevute dal nuovo procuratore di Lucera sono dettate dalla consapevolezza di trovarsi di fronte a un professionista valido e integerrimo, atti intimidatori che però non scalfiscono la granitica volontà di chi lavora per il bene comune né indeboliscono le forze dispiegate a favore della legalità. In questi ultimi tempi – ha detto ancora il sindaco Riccardi – il nostro territorio sta muovendo energie, uomini e mezzi con l’obiettivo di garantire sicurezza e vivibilità; e Manfredonia continuerà a dare il suo appoggio alla magistratura e alle forze dell’ordine, per proseguire insieme il cammino intrapreso contro ogni forma di illegalità”.

“È nostro dovere tenere desta l’attenzione, dimostrare anche nei piccoli fatti quotidiani che giustizia e legalità sono imprescindibili elementi del vivere civile. Ed è nostro dovere schierarci al fianco di servitori dello Stato come Domenico Seccia, ponendoci con lui in prima linea nella lotta alla mafia“, ha concluso il sindaco di Manfredonia.

Redazione Stato

Minacce al procuratore Seccia, Bordo: “temono la sua intelligenza” ultima modifica: 2010-09-26T00:25:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi