Manfredonia
Nota Centro Impiego Puglia Manfredonia

Manfredonia, precisazione sulle attività formative di “Welfare to work”

"Nella prima fase di attuazione saranno avviati a formazione i percettori di ammortizzatori sociali, come indicato dalla regione puglia – politiche del lavoro, con nota del 30 giugno 2016"

Di:

Manfredonia. Con riferimento ad interventi e richieste di informazione avvenute anche su siti web locali in ordine alle attività di offerta formativa (tuttora in fase di svolgimento) destinata ad alcune tipologie di disoccupati e rientrante nella azione di sistema “Welfare to work” – P.O. Puglia 2014/2020 – fondo sociale europeo, il centro per l’impiego di manfredonia fa presente quanto segue:

– nella prima fase di attuazione saranno avviati a formazione i percettori di ammortizzatori sociali, come indicato dalla regione puglia – politiche del lavoro, con nota del 30 giugno 2016.
– i destinatari di welfare to work sono individuati in via preliminare dalla regione per il tramite del sistema informativo “sintesi” o direttamente dalla banca dati percettori dell’inps, fatti confluire in appositi elenchi inviati dalla stessa regione puglia ai centri per l’impiego.
– per i percettori di ammortizzatori sociali, la fruizione delle relative indennità (vedi naspi) è subordinata, ai sensi di legge, alla sottoscrizione del rispettivo patto di servizio presso i centri per l’impiego, ai fini del più complessivo percorso di politiche attive (reinserimento lavorativo, formazione, autoimpiego, ecc.), indipendentemente dal percorso formativo di welfare to work.
– la scelta del percorso formativo welfare to work e dell’organismo di formazione presso cui frequentare il corso, viene effettuata successivamente sulla base delle propensioni professionali e delle esigenze del lavoratore emerse dall’apposito bilancio di competenza.
– l’iscrizione ai corsi di welfare to work avviene nei centri per l’impiego presso cui il destinatario è convocato.
REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati