Manfredonia
"Non ci facciamo trascinare dalla squadra di calcio"

Manfredonia, Riccardi “ANIC? Pagato prezzo altissimo. Energas? Imprenditore spregiudicato”

"In questi giorni c'è una battaglia che ci deve vedere protagonisti tutti"

Di:

Manfredonia. “RICORDARE è importante per non commettere gli errori del passato. 40 anni sono tanti ma in questi giorni stiamo affrontando temi che forse abbiamo fatto finta di dimenticare. E’ un episodio che ci ha visto protagonisti in negativo, doveroso costruire nelle scuole un percorso educativo per comprendere le scelte del Petrolchimico, i protagonisti. Si è trattato di un’operazione di Stato, voluta con forza, con tutti i risultati che conosciamo. Ancora oggi ricerchiamo una verità (attraverso lo studio epidemiologico,ndr) che forse abbiamo voluto nascondere, inconsciamente ci siamo rifiutato di saperne di più. Abbiamo pagato un prezzo altissimo. Lo studio ci indicherà l’entità di questo ‘prezzo’. Di certo è stata un’operazione sbagliata. Che non dobbiamo più vedere”.

“In questi giorni c’è una battaglia che ci deve vedere protagonisti tutti: dobbiamo dire no all’installazione del deposito gpl dell’Energas. Non si puo’ consentire a nessuno di decidere per noi, per una comunità contraria a questo deposito. Il nostro no deve essere forte. Non ci facciamo trascinare dalla squadra di calcio, da altre ragioni. Un imprenditore serio naviga in mare aperto, si confronta con la città, discute, propone, ci dice cosa vuole fare”.

Così il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi nell’ambito delle celebrazioni di #Arsenico40, nel quarantennale dello scoppio dell’Anic del 26.09.1976. In presenza dell’arcivescovo Mons. Michele Castoro e degli studenti delle scuole di 1° e 2° grado, si è osservato un minuto di silenzio. Hanno introdotto l’incontro Michela Quitadamo e Antonella Pazienza.

FOTOGALLERY

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
34

Commenti


  • Cittadino sipontino

    Bene Sindaco ma quando passi al contrattacco? Che cosa e’ questa storia della domanda a mo’ di Renzo sulla scheda elettorale x il referendum? La domanda dev’ essere chiara! SI o No al megadeposito di 60 milioni di litri di GPL. A quando un corteo cittadino? A quando i pulnan x Roma con lei in prima fila?


  • freccino

    Ci siamo fumati 10000,00euro. Quando le persone sono morte adesso gli facciamo la commemorazione.E all’ epoca quando cerano i soldi perché non la facevamo allora l’indagine visto che avevamo anche un ns concittadino nella Commissione Sanità del Senato


  • Anonimo

    IMPRENDITORE SPREGIUDICATO ENERGAS??? Fin ora STIV TAZZ E CUCCHIER,chissà cosa ti ha fatto cambiare idea…ma p piacer -!!!!


  • Lucia

    Che belle parole, quasi mi commuovo,mi permetta una domanda sindaco, quante firme avete raccolto? Lei ha una coalizione politica oltre a numerosi partiti che la supportano, quindi, quante firme lei e il suo gruppo avete raccolto contro l’ installazione di energas? Il dato non è pervenuto, quanti cortei cittadini lei ha promosso ad oggi contro energas? Nessuno. Di cosa parla?


  • Uno di Voi

    Nemmeno l’ABC!

    “In questi giorni c’è una battaglia che ci deve vedere protagonisti tutti: dobbiamo dire no all’installazione del deposito gpl dell’Energas.

    Non si puo’ consentire a nessuno di decidere per noi, per una comunità contraria a questo deposito. Il nostro no deve essere forte.

    Non ci facciamo trascinare dalla squadra di calcio, da altre ragioni.

    Un imprenditore serio naviga in mare aperto, si confronta con la città, discute, propone, ci dice cosa vuole fare”.

    L’imprenditore per sua natura deve essere spregiudicato e deve fare i suoi interessi privati e sa dove sonoe come raggiungerli, tu come Sindaco devi fare l’interesse generale ma non sai nè che cosa significa nè dove si trova nè come raggiungerlo!

    O meglio, lo spero per te, fai finta di non saperlo!

    Voi PD avete favorito l’imprenditore e lo state ancora favorendo!

    L’avete favorito, loripeto per l’ennesima volta, grazie a tre atti politici e quindi amministrativi, tutti vostri, partoriti dalla vostra mente o meglio il privato ha usato la vostra testa e voi ve la siete fatta usare.

    Quando?

    A.
    Stabilendo mediante il PRG del 1998 che un’area vergine fosse battezzata “INDUSTRIALE”.

    Un atto che grida vendetta davanti a Dio!

    B.
    Poi, siccome il deposito rientrava nel Parco Nazionale del Gargano, sempre con un VOSTRO atto amministrativo, IMMOTIVATO PER L’INTERESSE GENERALE, MA ESSENZIALE PER L’INTERESSE PRIVATO, avete escludo l’area del Deposito dal Parco!

    Ora grazie a VOI, avremo un deposito di gpl non solo in mezzo all’Oasi Lago Salso, ma affianco, al confine con il Parco del Gargano!!!!

    C.
    Siccome avete distrutto un’area paesaggisticamente vincolata con i capannoni del Contratto d’Areae per questo multati. un solo giudice ha utilizzato la COMPENSAZIONE visto che VOI avete vincolato 500 ettari a zona paesaggistica,favorendo l’ulteriore abuso proprio del deposito GPL!

    Questi sono i fatti documentati dai vostri atti purtroppo per voi, a differenza di tantissime volte, pubblicate che HANNO IMMENSAMENTE FAVORITO ENERGAS!!!!!

    Spero che almeno questi ABC sia chiaro!

    Se questi ABC sono chiari si vede benissimo l’ipocrisia contenuta in queste frasi senza senso.

    Il Sindaco:
    “In questi giorni c’è una battaglia che ci deve vedere protagonisti tutti: dobbiamo dire no all’installazione del deposito gpl dell’Energas”.

    Di quali battaglie parla il Sindaco?

    BBBooooohhh!

    C’è un Consiglio domani che discuterà di indire un referendum che potrà avvenire solo tra aprile e maggio del 2017, e il cui esito dovrà essere formalizzato per non si sa che cosa visto che a breve ci sarà l’Autorizzazione nella seconda Conferenza dei servizi, cioè a babbo morto!

    IN QUESTI GIORNI CI SARA’ LA BRUTTA FIGURA DEL COMUNE DI MANFREDONIA E DELLA REGIONE PUGLIA CHE DIRANNO NO AD ENERGAS, QUANDO ALTRI 10 ENTI DIRANNO SI ED AVRANNO LA MAGGIORANZA E QUINDI DARANNO L’AUTORIZZAZIONE ALL’ENERGAS!

    La battaglia del Sindaco sarà ad autorizzazione ottenuta che servirà solo ed esclusivamente a lui!!!!

    Di una chiarezza disarmante!!!!

    Il Sindaco:
    “Non si puo’ consentire a nessuno di decidere per noi, per una comunità contraria a questo deposito. Il nostro no deve essere forte”.

    E’ da un anno che ti diciamo di far scendere la popolazione in piazza, con cortei pacifici settimanali da fare il sabato pomeriggio, con partenza da Piazza del Popolo a Santo Spiriticchio!

    La risposta?

    M. P. C. (Manc’ Po’ Cazz!!!!)

    La risposta forte, come dice il Sindaco, la si ottiene solo se a esprime la volontà generale che si materializza non solo formalmente ma anche informalmente con una protesta massiccia, in modo che le istituzioni e l’imprenditore vedono con i propri occhi IL NO AD ENERGAS!

    Senza questi cortei massicci e periodici, il No forte è sordo!

    Il Sindaco:
    “Non ci facciamo trascinare dalla squadra di calcio, da altre ragioni”.

    Il Sindaco entra in questioni non sue, ma di privati percercare alibiche coprano la responsabilità di tutta la classe dirigente e politica di Manfredonia degli ultimi 20 anni!

    Come con il privato Apollonio “massone”, se la prende con il privato “Sdanga”, per distogliere l’attenzione sull’ABC delle loro responsabilità!!!!

    Il Sindaco:
    “Un imprenditore serio naviga in mare aperto, si confronta con la città, discute, propone, ci dice cosa vuole fare”.

    Un altro falso alibi. Parole frutto dell’immaginazione.

    Il discutere, il confronto, le proposte sono operazioni politiche non imprenditoriali, una confusione di ruoli scandalosa!

    E menomale che sono riportate solo queste sue 4 frasi!

    LE VOSTRE CARTE SONO SCOPERTE…ALMENO IN QUESTO GIOCO MICIDIALE ED ESPLOSIVO CHIAMATO ENERGAS!


  • Pirandello

    Io credo solo al prof. Magno, five stars, Caons e Collettivo apnea il resto compreso le parole del Sindaco le butto nel -e tiro lo sciaquone!


  • Lory

    Ci vuole una manifestazione cittadina con tutte le forze politiche coese contro questo”imprenditore “sindaco basta parole,ci vogliono i fatti!!!!!


  • Pasquino

    Dopo questo madrigale di accuse chiare, precise e documentate fatte da UNO DI VOI i nostri politici, se non hanno la faccia come la nuca, dovrebbero sentire il dovere morale di dimettersi. Diversamente si darà adito a cattivi pensieri tipo do ut des.


  • Mostro Energas

    E’ tutto pronto per l’insediamento di ENERGAS. Ma cos’ e’questa pagliacciata. Ci risentiamo fra’ un paio di mesi. Vigilate. Siate vigili e attenti.


  • Giulia

    Purtroppo per voi cari -, È L’UNICO CHE CI PUÒ SALVARE. La RICCARDITE ACUTA, prende il cervello e colpisce quei soggetti invidiosi, sfaticati, nullafacenti.È un sintomo molto fastidioso e pericoloso.Prendete il caso di UNO DI VOI -per eccellenza, fra poco si nikkera’ con altri nomignoli e si autoincensira’. Pericolosissimo questo modo di fare . Soggetto frustrato, grigio, vigliacco -. Non amante della luce ma del buio.


  • Roberto

    SINDACO MUOVITI CI VUOLE UNA GRANDE MANIFESTAZIONE POPOLARE CITTADINA!!


  • Lucia

    Uno di voi sei persona illuminata, sicuramente dimostri senso critico, capacità di analisi, tanta logica, molta verità tutte qualità che mancano a chi oggi è investito istituzionalmente ed inveisce contro con violenti insulti, nascondendosi vigliaccamente dietro nick name.
    Dura la verità per chi non è capace di passi onesti.


  • Seguace virtuale di "uno di voi"

    Per l’ennesima volta dal 2014 un altro intervento magnifico,illuminato e dettagliato di “uno di noi”! Non dar retta ai quaquaraqua che si nascondono dietro i nick e non hanno risposte da darti se non offese, vedi non hanno alcuna idea se non quello di servire il padrone sparlando di qua e di la. I politici dovrebbero ascoltare i suoi consigli che ormai sciorina da quasi 3 anni e i posteri gli danno sempre ragione!


  • Giulia


  • Lucia

    Giulia fai tenerezza per come sei piccola donnina.


  • Lucia

    Povera giulia, sciampista


  • seguace virtuale di "uno di voi"

    A Giulia se ti riferisci a me sei una grande oca senza un minimo di cervello. Orgoglioso di avere concittadini come “uno di voi” che non conosco personalmente ma che ammiro tanto, altro che autoelogi inventati dal grande blogger sipontoni del grande uno di voi..per fortuna c’è la redazione che può vedere tutto. Al di là di quanto esposto ma certa gente oltre a sputare veleno su chi ha il cervello attivo e funzionanete non sa scrivere altro! Non vi fidate dei nick probabilmente c’è un maschione dietro, che falsi si invento decine di nick per offendere le persone per bene.


  • MI FATE SCHIFOSI


  • GODO!!!

    MI STROPISCIO DALLE RISATE
    E MI ABBAGNO I PANTALONI
    E CREDETEMI SO CAZZI MIEI!
    UNO DI VOI MI FAI GODERE!!!


  • Pasquino

    Giulia l’ho già scritto ma per te lo ripeto. Non è pericoloso chi morde ma è pericoloso chi lecca.


  • cittadino no gpl.

    Manfredonia non merita questa porcata e l’ennessimo scempio.
    Fatevi una ragione.


  • Marco

    Grazie di cuore, grazie di esistere
    uno di voi.


  • Giulia

    Come volevasi dimostrare. L’-UNO DI VOI SI autoincesa cambiando nome. Caro -SENZA CORAGGIO TI ABBIAMO SGAMATO.


  • antonella

    Signori vi esorto a non rispondere alle varie Giulia di turno, tali servette hanno il compito di deviare la discussione dal testo, dalle mancanza politiche, e soprattuto dalla deriva amministrativa .


  • Loggia Scaloria

    Signora Giulia
    mi spiega il significato di autoincesa?
    E comunque ci sta tediando con questi interventi senza senso!!
    A noi non interessano le infatuazioni personali amorose o altro.
    Se lei desidera ardentemente una tresca amorosa con il tizio
    lo faccia con discrezione tramite la Redazione o con altri mezzi. A tutto ce’è un limite.


  • Lettore padre di famiglia

    Grazie del consiglio signorina Antonella anche i miei ragazzi a cui faccio leggere tutti gli articoli di stato quotidiano e i forum hanno avuto la sua impressione, sono degli esempi molto negativi.


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Ci vogliono tutti allineati con il loro pensiero,
    ci vogliono tutti manipolabili,
    ci vogliono tutti zittiti,
    ci vogliono tutti a strisciare come vermi ai loro piedi,
    ci vogliono dominare mentalmente,
    ci voglion gestire a loro piacimento,
    motivi per il quale non tollerando sussulti di pensieri
    che potrebbero destare pericolose aperture mentali.


  • Giorgio

    .si…mentre i vostri commenti sono tutti educativi, in particolar modo quelli della antonellona. Adesso si affaccia alla ribalta una certa Lucia, che da come scrive e insulta mi sa tanto di Antonellona. Comunque uno di voi è inutile che cambi nome , tanto rimani sempre un -.


  • Nicola

    Cara coordinatrice Antonellona dei miei stivali, –, dovresti vergognarti per i commenti volgari ,pieni di offese e ingiurie che scrivi in continuazione contro chi la pensa in maniera diversa. Stai serena e pensa al tuo pesce lesso -e al futuro meraviglioso corso di cucito.


  • Lucia

    giorgio e tu da dove esci? Qualcuno ti ha dato il permesso? Chi sei? Cosa vuoi? Beviti una gazzosa e metti il freno.


  • IL GIULLARE SIPONTINO!!!!

    UNO DI VOI SUBITO SANTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    MI PIACCIONO I TUOI CALANNARJE!!!!!!!!
    SCHIATTL N’GURP A STI FITIND!!!!!
    AHAHAHAHAHAHAHAHAH


  • Luciano

    La più grande manipolazione delle popolazione della storia di Manfredonia è in atto!


  • Angelo Russo

    Penso che o commenti di Uno di voi siano osservazioni personali su di un Forum.
    Ciascuno può avere le sue idee, essere in linea o meno con chi scrive.
    All’analisi io aggiungerei un’ulteriore osservazione sui politicanti di Manfredonia, che per l’ennesima volta stanno prendendo in giro i cittadini sipontini per salvare le loro poltrone.
    vorrei capire il fine ultimo del referendum.
    A cosa serve farlo oggi quando l’Energas ha tutte le autorizzazioni?
    È palese che i Signorotti per tutelare il proprio Feudo stanno gestendo il tutto prendendo in giro il popolo.
    Coinvolti in questo gioco forza anche i 5 stelle, che ho votato e speravo ci tutelassero.


  • Poveri noi

    Hanno dato anche il giocattolino del museo del mare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati