Manfredonia
Dovrà rispondere tra l'altro di guida senza patente e resistenza a p.u. nell’espletamento del posto di blocco

Forzò posto di blocco, P.l. di Manfredonia rintraccia “il pirata” di Borgo Mezzanone

Come ricordato, ieri, gli agenti della Polizia locale hanno svolto un servizio mirato di controllo nella frazione di Borgo Mezzanone


Di:

Manfredonia. GLI agenti della Polizia locale di Manfredonia hanno identificato e deferito all’autorità giudiziaria Stefan Chirila, 29enne di nazionalità rumena, che ieri, 25 ottobre, durante un servizio di controllo nel territorio, aveva forzato un posto di blocco della P.l. di Manfredonia.

L’uomo è già noto alle forze dell’ordine.

Come ricordato, ieri, gli agenti della Polizia locale hanno svolto un servizio mirato di controllo nella frazione di Borgo Mezzanone del Comune di Manfredonia, per la sicurezza stradale e il rispetto delle norme del codice della strada. A coordinare l’operazione il Vicario – Capitano della Polizia locale di Manfredonia, Tommaso Castrignano. Cinque le pattuglie impegnate nei controlli.

Oltre ad effettuare numerosi posti di blocco, gli agenti hanno provveduto a controllare minuziosamente la suddetta borgata, fermando 98 veicoli, elevando sanzioni a carico di 33 cittadini, per violazioni di vario tipo del codice della strada.

Nello specifico è stato rinvenuto un furgone abbandonato, mentre 3 scooter e 1 Golf sono stati sottoposti a sequestro giudiziario in quanto i conducenti dei suddetti mezzi sono risultati sprovvisti di qualsiasi documentazione per la guida e per il trasporto

Inoltre, nel corso dell’operazione della polizia locale, è stata rinvenuta una Fiat Panda, oggetto di furto denunciato a Foggia.

Come riportato nella nota del Comune di Manfredonia “Nel corso degli interventi è stato predisposto anche un posto di blocco“. Un uomo alla guida di un SUV non si è fermato all’ALT degli agenti, con due operatori sfiorati dal veicolo. Vano il tentativo di inseguire il mezzo, dileguatosi in strade di campagne.

Gli agenti della polizia locale sono risaliti all’autore dei fatti, grazie all’annotazione della targa del mezzo.

Stamattina, Chirila è stato raggiunto presso la sua residenza, al villaggio Scalo dei saraceni, da una pattuglia di Polizia Locale. Il pregiudicato non ha opposto resistenza stavolta ed è stato fatto salire nell’auto di servizio, mentre riferiva di aver subìto proprio nella giornata di ieri, quando si dice il caso, il furto della sua automobile. Mezzo che non è stato ancora ritrovato, ma ad inchiodare Chirla alle sue responsabilità c’è il riconoscimento avvenuto grazie ai due operatori di Polizia Locale che hanno rischiato l’investimento“.

L’uomo dovrà rispondere tra l’altro di guida senza patente, assenza di una polizza assicurativa per il suo mezzo, resistenza a pubblico ufficiale nell’espletamento del posto di blocco.

fotogallery

Redazione StatoQuotidiano.it – Riproduzione riservata

Forzò posto di blocco, P.l. di Manfredonia rintraccia “il pirata” di Borgo Mezzanone ultima modifica: 2017-10-26T17:23:40+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • il dauno

    Mandatelo nelle patrie galere rumene!

  • UN COMPLIMENTO AI VIGILI URBANI CIOE’ ALLA POLIZIA LOCALE SPERO CHE QUESTI CONTROLLI A BORGO MEZZANONE CONTINUI IN MANIERA PIU’ FREQUENTE PERCHE TUTTI QUESTI STRANIERI CHE GUIDANO SENZA PATENTE ECC LO DOBBIAMO GRAZIE AL GOVERNO ITALIANO


  • Cittadino

    Bravi vigili! Per questo fulgido esempio di coraggio e sprezzo del pericolo invito il Sindaco ad attribuire loro un elogio scritto in forma solenne.


  • Presunto razzista

    Ci vorrebbe lui ! Ci hanno invaso sti rumeni di merda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi