CronacaStato prima
Contenenti anche berillio, pcb e arsenico

Ilva:5 mc rifiuti in gravina,21 indagati

I rifiuti - secondo l'accusa - hanno riempito la gravina, provocando danni all'ambiente circostante e all'acqua in falda e invadendo anche proprietà private


Di:

(ANSA) – TARANTO, 26 OTT – Oltre 5 milioni di metri cubi di rifiuti dell’Ilva (contenenti anche berillio, pcb e arsenico) sono finiti dal 1995 ad oggi nelle gravine e nei crepacci in un’area naturale circostante lo stabilimento siderurgico formando cumuli di rifiuti che avrebbero anche deviato un corso d’acqua naturale.

Per questa ragione il pm del Tribunale di Taranto, Mariano Buccoliero, ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini a 21 persone coinvolte nell’inchiesta sulle collinette di rifiuti industriali create dall’Ilva al confine con la gravina di Leucaspide, nel territorio di Statte.

I rifiuti – secondo l’accusa – hanno riempito la gravina, provocando danni all’ambiente circostante e all’acqua in falda e invadendo anche proprietà private.

Ilva:5 mc rifiuti in gravina,21 indagati ultima modifica: 2017-10-26T20:48:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi