CapitanataCerignola

Pezzano “Da Cerignola un messaggio contro le violenze sulle donne”

Di:

Cerignola. “L’impegno di tanti studenti, l’attivismo dei dirigenti scolastici e dei loro docenti, la partecipazione delle società sportive, la sensibilità degli operatori del Terzo Settore, la laboriosità dei commercianti: la comunità di Cerignola ha lanciato un messaggio forte, chiaro di compattezza e unità di intenti, creando una rete trasversale in tutta la città e dimostrando di poter diventare punto di riferimento dell’intera provincia nella lotta contro la violenza di genere e di ogni atto di criminalità”. E’ il commento dell’Assessore alle Politiche Sociali, Rino Pezzano, all’indomani delle celebrazioni della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne programmate a Cerignola.

“Quella di ieri – aggiunge Pezzano – è stata una delle manifestazioni più belle dell’intera Capitanata. Un programma ricco, corposo, studiato nei minimi dettagli dalle mie collaboratrici, che ha fatto emergere, ancora una volta, il volto migliore di Cerignola: una città piena di talenti, che hanno la possibilità di esprimersi anche grazie a un’attenta programmazione di specifici eventi. Così come propugnato anche dal Vescovo della Diocesi Cerignola – Ascoli Satriano, Mons. Luigi Renna, che ha sottolineato l’importanza di una progettualità che coinvolga maggiormente il mondo della scuola. Il nostro lavoro, però – aggiunge l’assessore –, non si deve esaurire nell’arco delle 24 ore, anzi. Manifestazioni come quella di ieri devono essere il trampolino di lancio verso una futura e ancora più proficua collaborazione, capace di smuovere le coscienze non solo della nostra collettività, ma di tutto il territorio. Un’opportunità facilitata dalla presenza di illustri ospiti, come il Conduttore Tv-Radio (RAI) Savino Zaba, la Soprano Ripalta Bufo e il Maestro Rosario Mastroserio, che possono portare all’attenzione nazionale l’immagine più positiva della nostra città”.

“L’attività dell’Assessorato alle Politiche Sociali – sottolinea Pezzano – è costantemente rivolta a raggiungere questo obiettivo. La nascita del Centro Antiviolenza (Cav) di Ambito, intitolato a Titina Cioffi, è stato un importante passo per colmare il gap in un territorio fino a poco tempo fa a digiuno di interventi specifici sul tema della violenza di genere. La determinazione messa in campo ha prodotto, in pochi mesi, un risultato eccezionale: l’Ambito di Cerignola, infatti, è stato uno dei 14 (su 45) ad aver ottenuto un finanziamento di 40mila euro dalla Regione Puglia per un progetto intitolato ‘Donna…contro la violenza’. Una somma – conclude Pezzano – che permetterà alla donne vittime di abusi o maltrattamenti di seguire dei corsi di formazione e acquisire delle abilità spendibili con alcuni partner che hanno aderito all’iniziativa”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati