ManfredoniaSport

Basket, Webbin, una vittoria senza patemi

Di:

Rosa Webbin Manfredonia (statoquotidiano2@13 - archivio)

Manfredonia – UNA Webbin ordinata, tonica e finalmente rilassata, mette in cassaforte una vittoria importantissima contro i Bulls Bari che, non inganni il risultato tondo, ha lottato con le unghie e con i denti fino alla fine. La squadra barese, giunta al PalaDante in grave ritardo al termine di una trasferta tribolata, ha lottato con determinazione, tenendo botta al quintetto sipontino fin quando ha potuto. Ma i valori campo erano decisamente diversi: il Manfredonia è squadra che gira a meraviglia, gioca una bella quanto solida e redditizia pallacanestro, e nonostante l’assenza di Alvisi, con giocatori che possono fare la differenza in ogni istante della gara.

Del resto, non è un caso che i ragazzi del tecnico Ciociola la scorsa settimana abbiano conseguito una strepitosa vittoria sul campo del Vieste al termine di una incredibile rimonta, e che dall’inizio del campionato viaggiano in testa alla classifica. Il solito Gramazio realizza poco ma mettere in ritmo i compagni, Totaro 17 e R. Ciccone (20) su tutti, il resto è frutto della solita intensità difensiva (marchio di fabbrica dei bianco-azzurri) dettata da B. Vaira (6), mentre la dinamicità dell’under Tomaiuolo (7 punti 5 rimbalzi) consente al tecnico di dare la meritata rotazione a S. Ciccone (8).

L’inizio del Manfredonia è di quelli che tagliano le gambe con Gramazio a menar le danze e il rientrante S. Russo (5) a raccogliere gli scarichi: 23-6 al termine del primo periodo. Ciociola decide di ruotare tutti i giocatori a disposizione e getta nella mischia Carmone, mentre B. Vaira continua a fornire il suo ottimo contributo soprattutto difensivo ripagando della fiducia concessagli dal tecnico. E quando si aggiunge la precisione al tiro ed il gioco a campo aperto la webbin diventa micidiale, arrivando a segnare un distacco anche di +35 sugli avversari. Bari comunque non molla, i ragazzi di Maffia hanno il merito di lottare sempre, ma contro questo Manfredonia può solamente ridurre il margine. Il risultato finale è fissato sul punteggio di 86-56.

“In queste partite, in partenza c’è solo da perdere- afferma il tecnico della webbin Ciociola al termine della gara-. Per vincere dovevamo giocare tutti i 40 minuti con la massima attenzione e continuità. Bari ha lottato fino alla fine, ma come sempre, la nostra intensità difensiva ha segnato la differenza. Abbiamo giocato una partita solida ed efficace ed i cambi effettuati hanno sempre portato i risultati attesi: chiunque sia entrato ha dato il proprio contributo all’economia del gioco. Tutto ciò in una squadra è assai importante, sono segnali senza dubbio positivi, ma è chiaro che dobbiamo continuare a lavorare tanto in vista sia dei prossimi impegni, sia della seconda importantissima e difficile fase del campionato”. Le parole del tecnico sipontino anticipano la serie di gare che riserva il calendario ai propri ragazzi. Domenica prossima impegno in trasferta a Barletta, successivamente doppio impegno casalingo contro le dirette inseguitrici Foggia e San Severo. Il campionato si rende davvero interessante.


TABELLINI



Webbin.
Carmone B. 2, Totaro D. 17, B. Vaira 6, U. Gramazio 5, Aliberti G. 8, Russo S. 5, Ciccone R. 20, Ciccone A. 8, Tomaiuolo G. 7, De Lucia 8 all.Ciociola. all. Carbone;

Off. Santulli Bari; Ursi A 2, De giosa 1,Ursi M. 6,Giordano 10, Lombardi 9, Esposito, Romito 14,Antonelli 4,Daddiego 10. All. Maffia
Arbitri: Di Pietro – La Notte
Parziali : 23-6. 20-12. 20-12. 23-26.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi