Manfredonia

Corso Manfredi, ore 22, macchine in retromarcia e a senso unico

Di:

Corso Manfredi, ore 22; domenica sera, auto a senso unico e in retromarcia in area prossima a ztl (st-27012013)

Manfredonia – PRIMA un’utilitaria rossa dalla zona del Carmine fino al Castello. Poi una coupè in retromarcia avanti senza sosta. Sono alcune delle auto in transito per Corso Manfredi, ore 22, in una fredda serata di gennaio. Un’abitudine consolidata ed in linea con i parcheggi selvaggi che ricoprono il corso di auto il sabato sera.

In mancanza di controlli sul posto, e ricordando che si tratta di un’area destinata a Zona a traffico limitato, l’assessore alle Opere Pubbliche S.Zingariello aveva riferito di recente come “i lavori per l’installazione dei 12 varchi ztl sono terminati” e che “il mese di gennaio” sarebbe stato “propedeutico per l’omologazione degli impianti”. Dunque un mese di settaggio, nel corso del quale non dovrebbero essere state e dove non saranno “elevate sanzioni, da parte dei vigili urbani”. “Quello di cui si occuperà il personale addetto al funzionamento degli impianti sarà la valutazione e il monitoraggio dei dati. Poi a metà febbraio la partenza ufficiale”. Partenza ufficiale dei i 12 varchi per la ztl di Manfredonia, impianti attesi da tanti cittadini in considerazione delle continue violazioni delle norme del codice stradale.

12 I VARCHI IN TOTALE; 10 IN INGRESSO, 2 IN USCITA. Si fa riferimento a 12 varchi in totale: 10 in ingresso, 2 in uscita. Zona: Centro storico. Utilità: rilevamento delle infrazioni. Per le attività all’interno delle z.t.l.: “possibilità di autorizzazione preventiva presso gli organi competenti”. Così era stato detto a Stato, dalla società installatrice, con definizione delle multe a carico dei vigili urbani.

Società installatrice la Bridge 129 Spa di Reggio Emilia. Come anticipato, per la “Fornitura e posa in opera di un sistema di controllo automatico degli accessi alla zona a traffico limitato (ZTL) per la Città di Manfredonia“: dopo la procedura aperta, in data 20.02.2012, la gara era stata aggiudicata alla società BRIDGE 129 S.P.A di Reggio Emilia.

Per l’aggiudicazione è stato utilizzato il criterio di “offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83, del D.Lgs. n. 163/2006. Sei (6) le offerte ricevute, 6 le ammesse. Valore dell’offerta: 335.672,23 euro oltre 13.000,00 euro per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso d’asta ed I.V.A. Durata dei lavori: 60 giorni dalla data del verbale inizio servizio. Direttore dei lavori: Ing.Giuseppe Di Tullo. Responsabile del Procedimento: Ing.Simone Lorussi. L’avviso è stato trasmesso alla GUUE il 28.03.2012 e ricevuto in pari data. Come spiegato a Stato dal project manager della Bridge 129 di Reggio Emilia (ora non più dipendente della società,ndr), “12 in totale i varchi previsti, 10 in ingresso, 2 per l’uscita dei mezzi “(1 in via delle Cisterne, angolo corso Roma; il secondo in corso Manfredi, nei pressi edicola/villa);

Salvatore Zingariello, assessore opere pubbliche del Comune (St)

“Il sistema della Bridge rileva l’entrata ed uscita dei mezzi – vale a dire rilevamento con immagini delle targhe – con redazione di una lista. Previa autorizzazione agli organi di competenza, i mezzi potranno accedere liberamente all’interno delle Z.T.L. senza correre il rischio di essere sanzionati. Ricordo che i sistemi saranno di proprietà del Comune, alla Bridge la manutenzione per 5 anni del sistema nonchè l’aggiornamento del software“.

Zingariello: gara con il ribasso del 40%; possibile utilizzo delle somme per ztl con impianti in via Maddalena.. “Nei 45 giorni che ci separano da metà febbraio – dice a Stato l’assessore Zingariello – cercheremo di disciplinare la fruizione, dei residenti, dei varchi per la Ztl. Penso allo scarico e carico delle merci per le attività commerciali, penso al passaggio con mezzi dei disabili e lo stesso dicasi per gli ingressi ed uscite dei residenti con abitazioni all’interno delle zone a traffico limitato. Abbiamo già provveduto ad approvare a dicembre 2012 il regolamento per il funzionamento della Ztl. Ora gli atti di indirizzo per la fruizione da parte degli utenti”.

Per le somme stanziate per gli impianti: “si era partiti da circa 800.000 euro per la gara, ricordo il ribasso del 40% per l’aggiudicazione; possibile un utilizzo delle somme per l’installazione di impianti per la ztl in via Maddalena. Finora abbiamo utilizzato le transenne nel periodo giugno-settembre”.

VIDEOSORVEGLIANZA PER LA ZTL; PROGETTAZIONE ALLA ETS DI MARTINA FRANCA. DA ATTI: APPALTO DA 1ML/700.000 EURODELIBERA PIANO TRIENNALE OO.PP. 2011-2013: “1.000.000” PER SISTEMA CONTROLLO VARCHI Z.T.L.

Redazione Stato, ddf@statoquotidiano.it



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • anonimo

    Zingariello di abusivo in via Maddalena non ci sono solo le auto nel periodo estivo, ma di tutto. Piante, tappezzeria verde piantata sulle basole, tavolini e sedie, musica ad alto volume ecc……


  • CaptHarlock79

    l’emblema di un paese ke continua ad andare in dietro senza rispettare le regole. MANFREDONIANI, DOBBIAMO CAMBIARE LE NOSTRE ABITUDINI!!!…senza fare demagogia e dare sempre la colpa agli Altri ke non controllano. 🙁


  • Anonimo

    …spero ke queste telecamere,vadano al più presto in funzione,perkè sopratutto il sabato notte,è un pericolo camminare x il corso o sostare in piazza!se si continua a sorvolare il problema,qualcuno prima o poi si farà male x colpa di qualke imbecille!!!!


  • max

    Di incivili ne è pieno il mondo e Manfredonia tiene alta la media……..


  • agguerrito

    Ma se chi dovrebbe tutelarci è impegnato a prendere il caffè all’interno dei bar —-, come pretendere poi che facciano qualche verbale all’amico?
    Tutti vedono…….chi ci amministra purtroppo no.
    L’assessore Prencipe non trattò mai questo problema, ora vedremo se il nuovo assessore si accorgerà di tale situazione.


  • Leo

    Hanno risolto tutti i problemi. Verbali elevati direttamente dagli uffici. Adesso gli “amici” non devono più portarsi al comando per l’annullamento del verbale. Poiché il verbale non viene proprio — quando —- nome dalla targa


  • disprezzo

    questi sono solo incivili,arroganti, ignoranti
    se mi capitano davanti e glielo faccio notare faccio male a chiunque si azzardi a rispondermi in modo scontroso.


  • Fabio

    dimissioni dell’assessore


  • EDWARD CULLEN

    I VIGILI DEVONO METTERSI LORO A CONTROLLARE LE MACCHINE PERCHE I VIGILI SECONDO ME NON FANNO IL LORO DOVERE DI LAVORARE DECENTEMENTE.LE MACCHINE CHE STANNO PARCHEGGIATE NEL DIVIETO DI SOSTA I VIGILI LI DOVREBBERO FARE LA MULTA.E UNA VERGOGNA.


  • sonoproprioio

    Strano non vedere certi parcheggi o manovre selvagge al centro. Però a me mi hanno multato di maggio, a Siponto, senza lasciarmi il verbale sul mezzo, ed ho ancora dubbi sul fatto. Il “vigile occulto manfredonianis” fa multe di nascosto e senza contestarle———– Poi io ho dovuto pagare pure 11 euro in più’ di notifica. A sto punto attiviamo il Ztl, perché il vigile è inaffidabile e io son sicuro di non prendere multe senza sapere né come, né dove, né perché.


  • Michele

    Io ho una bella foto del 24 Dicembre verso l’1,se alla redazione interessa la posso inviare.


  • Redazione

    Certo, può inviarla a: segreteria@statoquotidiano.it; grazie Michele, a presto; Red.Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi