GarganoManfredonia
Fonte operapadrepio

Casa Sollievo. Navetta della Solidarietà, pronto il nuovo minibus da 30 posti

Rimpiazzerà il vecchio autobus che trasporta quotidianamente, a titolo gratuito, i pazienti che da Bari hanno necessità di raggiungere Casa Sollievo per sottoporsi a radioterapia

Di:

San Giovanni Rotondo. La famiglia del compianto presidente Monsignor Riccardo Ruotolo ha donato all’Ospedale un mini bus da 30 posti. Il mezzo, benedetto da Monsignor Michele Castoro nei giorni scorsi, verrà presto messo a disposizione dei pazienti della Navetta della Solidarietà. Dal lunedì al sabato, da più di 11 anni, la Navetta della Solidarietà trasporta gratuitamente tutti pazienti oncologici della provincia di Bari che hanno necessità quotidiane di raggiungere Casa Sollievo della Sofferenza per sottoporsi alle sedute di radioterapia.

Il servizio è stato attivato, a titolo gratuito, al fine di venire incontro alle esigenze di mobilità dei pazienti e dei loro familiari, soprattutto di coloro che non hanno i mezzi economici per affrontare quotidianamente i costi del trasferimento e del soggiorno. L’idea nasce nel 2006 da una lettera, pubblicata da un quotidiano regionale, nella quale una paziente barese, in trattamento di radioterapia presso il nostro Istituto, lamentava le difficoltà economiche ed il disagio che doveva giornalmente affrontare per curare la sua malattia.

La Navetta, alla quale si accede con prenotazione gestita dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Ospedale, parte ogni mattina alle ore 7:00 dal Sacrario Militare di Bari, in Via Giolitti, e, in caso di necessità, fa tappa all’uscita dei caselli autostradali di Molfetta e Andria. La corsa di rientro parte orientativamente da San Giovanni Rotondo alle ore 14:00.

Casa Sollievo. Navetta della Solidarietà, pronto il nuovo minibus da 30 posti ultima modifica: 2017-01-27T07:51:13+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi