Manfredonia
Un anno fa il primo intervento nell'area

Manfredonia, nuova esecuzione ordinanza sgombero nell’area ‘Riservetta’

Progetto comunitario per la “conservazione degli habitat delle zone umide costiere del SIC Zone Umide della Capitanata”

Di:

Manfredonia. DOPO circa un anno dalla prima, nuova esecuzione stamani – 27 gennaio 2017 – dell’ordinanza di sgombero nell’area ‘Riservetta‘ di Siponto, in seguito all’approvazione di un progetto comunitario per la “conservazione degli habitat delle zone umide costiere del SIC Zone Umide della Capitanata”, approvato dal Consorzio per la Bonifica e la Regione Puglia. Sarebbero interessati in totale una quarantina di ettari. Da raccolta dati, presenti sul posto stamani gli agenti del Commissariato di PS di Manfredonia, i militari del Comando Compagnia dei Carabinieri di Manfredonia, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza, i militari del Corpo Forestale, gli operatori della Polizia municipale, rappresentanti del Consorzio di Bonifica, dell’Osservatorio naturalistico.

Proteste dei privati presenti nell’area, che chiedono informazioni sullo sviluppo del progetto in essere.

FOCUS
IL CONTENZIOSO – LA STORIA

L’articolo di Alternativa Libera – L’interrogazione parlamentare

La replica dell’Ente Parco Nazionale del Gargano

IL VIDEO (02.02.2016)

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Serpente pungente

    Che vergogna andassero ad aiutare i terremotati che Italia e che prefetto che abbiamo è evidente che ci sono interessi è un progetto identico a quello della Daunia Risi in stato di abbandono che hanno speculano su finanziamenti Europei ,io direi -chi ha firmato lo sgombero !!! a quella gente che hanno fatto 40 anni di sacrificio in quel terreno. .e denunciare anche come – di fonti Europei. .in bocca lupo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi