LavoroManfredonia
"presso gli uffici dell’assessorato all’istruzione"

Organico docenti Puglia.Leo incontra parlamentari

"Inoltre – ha continuato Leo – è necessario ridefinire il tempo scuola nel settore della scuola primaria e secondaria di I grado"

Di:

Bari. “Questa mattina, presso gli uffici dell’assessorato all’istruzione, alla formazione e al lavoro della Regione Puglia, ho incontrato le organizzazioni sindacali della scuola (FLC CGIL, CISL scuola, UIL scuola, SNALS ConfSal e Gilda Unams) e i parlamentari pugliesi che hanno accettato il nostro invito, per definire insieme alcune idee comuni da sottoporre al Governo, al fine di continuare a garantire un’offerta formativa e un servizio d’eccellenza al territorio e alle famiglie pugliesi”, ha detto Sebastiano Leo, assessore al ramo.

“L’accordo politico tra Ministero e Organizzazioni Sindacali, sottoscritto il 29 dicembre scorso relativo alla mobilità e alle assunzioni in ruolo, prelude ad una soluzione positiva per il sistema scolastico, tuttavia – ha specificato l’assessore – restano alcuni aspetti da chiarire per la scuola pugliese. In particolare, è nostra volontà portare all’attenzione del Governo la sofferenza in termini di dotazione di organico della nostra regione che risulta, da anni, avere una media alunni/classe, tra le più alte d’Italia”.

“Inoltre – ha continuato Leo – è necessario ridefinire il tempo scuola nel settore della scuola primaria e secondaria di I grado, allineando il tempo di permanenza presso gli istituti scolastici pugliesi alla media nazionale.

“Infine – ha concluso Leo – dai diversi contributi delle organizzazioni sindacali è emerso un deficit di circa 3.000 posti, che potrebbero derivare dalla trasformazione dell’organico di fatto in organico di diritto, in base alle risorse finanziarie inserite nella legge di stabilità, al fine di arricchire l’offerta formativa, contrastare la dispersione scolastica e garantire il diritto allo studio. Colgo l’occasione per ribadire la piena condivisione di obiettivi e il clima di sereno confronto costruito con le organizzazioni sindacali di comparto”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi