GarganoManfredonia
Argomento scelto per il secondo appuntamento di "Uomini e donne di pace"

“Chi e perchè ha ucciso Aldo Moro?”. Incontro a Vico del Gargano

L’idea della rassegna è di Nicolino Sciscio, segretario dell’Associazione “Foresta Umbra”, con il patrocinio della Provincia di Foggia, della Regione Puglia e del Parco del Gargano

Di:

Foggia. A circa quarant’anni dal rapimento di Aldo Moro e dalla morte degli agenti della sua scorta, da un epilogo durato cinquantacinque giorni che ha cambiato per sempre la storia e il futuro di questo Paese, sono molte le domande senza risposta e smarrite in circa 2 milioni di pagine, 8 processi, 4 Commissioni terrorismo e stragi, 1 Commissione P2, 1 Commissione Moro. Chi è perché ha ucciso Aldo Moro? È questo l’argomento scelto per il secondo appuntamento di “Uomini e donne di pace”, prima rassegna in itinere tra i comuni del Gargano che farà tappa a Vico del Gargano il 05 marzo 2016 alle ore 10:30 presso l’Auditorium “R. Lanzetta”.

L’incontro è aperto al pubblico e sarà presieduto dall’on. Gero Grassi, che sta girando il nostro Paese per raccontare gli sviluppi della Commissione di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro, della quale è componente attivo. Grassi è fortemente impegnato nel far luce su questo caso fitto di trame o-scure, che hanno impedito che la verità – sempre illuminante per citare lo stesso Moro – venisse a galla. Una delle poche certezze, come ha ribadito Grassi, è racchiusa nel titolo di un articolo di Carlo Bo, pubblicato il 16 marzo 1979 sul Corriere della Sera, che definì l’omicidio di Moro un ‘Delitto di abbandono’. Ad introdurre l’incontro del 05 marzo sarà la prof.ssa Maria Carmela Taronna, dirigente scolastico del Liceo Classico “Virgilio” di Vico del Gargano, moderatore il dott. Michele Lauriola, giornalista. “Uomini e donne di pace” nasce per sensibilizzare sul tema della cultura della pace e presenta figure di uomini e donne esemplari, che con la loro disposizione alla giustizia, benevolenza e fiducia hanno promosso un’armoniosa convivenza tra i popoli. L’idea della rassegna è di Nicolino Sciscio, segretario dell’Associazione “Foresta Umbra”, con il patrocinio della Provincia di Foggia, della Regione Puglia e del Parco del Gargano.

Redazione Stato Quotidiano.it

LOCANDINA
IMG_3770



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This