ManfredoniaPolitica
"Siamo in presenza di un piano di riordino inaccettabile"

Piano di riordino, M5S al Policlinico: “Inaccettabile, salute a rischio”

"Ancora una volta avevamo offerto il nostro contributo al Governo Emiliano che invece ha risposto ancora una volta con un gesto di violenza politica"

Di:

Bari. ”Siamo in presenza di un piano di riordino inaccettabile, non si tratta di una critica sterile ma basata su ragioni fondate che sono alla base della manifestazione “La salute non si tocca” che si è tenuta davanti al Policlinico questa mattina. E’ un piano che non è stato condiviso: nè con il consiglio, nè con il territorio, nè con i professionisti che lavorano nelle strutture sanitarie. Un piano basato non sulla domanda di salute del territorio ma su meri dati economici e finanziari. Un piano di riordino che avrebbe dovuto costruire una visione futura del sistema e che di conseguenza si sarebbe dovuto basare sulle potenzialità dei plessi e non, come è accaduto, sulle attuali condizioni delle strutture viziate a monte da una malagestione della sanità pugliese. Un piano che alle chiusure di ospedali non contrappone un adeguato potenziamento della rete di emergenza e urgenza sui territori. Ancora una volta avevamo offerto il nostro contributo al Governo Emiliano che invece ha risposto ancora una volta con un gesto di violenza politica che purtroppo mette a rischio la salute di centinaia di migliaia di pugliesi”.

Emiliano,chiusura ospedali è onere legge. (ANSA) – BARI, 27 FEB – Aprendo i lavori dell’incontro con sindaci e medici sul Piano di riordino ospedaliero che prevede la chiusura in Puglia di nove nosocomi, il presidente della Regione, Michele Emiliano, ha detto che si tratta di “decisioni importanti che avrei volentieri evitato”, ma “stiamo adempiendo a un onere che ci è imposto dalla legge”. L’incontro, che si tiene nell’aula magna del Policlinico di Bari, è stato preceduto dalle polemiche di alcune sigle sindacali che hanno lamentato mancanza di coinvolgimento nella costruzione del Piano. Il governatore ha sottolineato che “il ministero della Sanità ci chiede di diminuire il numero di ospedali e convertirli in strutture di natura diversa”, in prevalenza poliambulatori per potenziare la medicina territoriale. Il “senso della operazione – ha spiegato – è prendere personale dagli ospedali poco sicuri e metterlo in quelli che funzionano e dove si rivolge già il 50% dei cittadini”. Ribadendo infine l’importanza di questa “assemblea odierna”, ha auspicato diventi permanente.

Redazione Stato Quotidiano.it

fotogallery



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Dino

    Se volete informarmi, anche questa mattina in piazza del popolo ci sono i ragazzi del Movimento 5 Stelle per informarmi sul piano ospedaliero regionale, anche per informarvi della proposta fatta al presidente della regione puglia Michele Emiliano. Inoltre continua la raccolta firme contro l’Energas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi