Manfredonia
Un cittadino scrive

Manfredonia, differenziata. Lettore “Mastello e numero verde: illuminatemi”

Di:

Riceviamo e di seguito pubblichiamo

“Gent.mo direttore,
decido di fare a Lei questa segnalazione in quanto impossibilitato nei confronti dei diretti interessati.
Veniamo ai fatti: ieri sera, come da prassi, alle 22 circa ho posto il mio mastello dell’organico nei pressi del portone del condominio in cui abito nel quartiere di Monticchio. Erano già presenti circa 6 o 7 altri mastelli.
Questa mattina, poco prima delle otto, uscendo di casa volevo riportare il mastello nel mio appartamento ma non era ancora stato svuotato. Notando lo stesso in posizione differente da dove lo avevo posto la sera prima ho guardato dentro e…. SORPRESA! dentro il mio mastello vi era un ulteriore sacchetto, peraltro non biodegradabile.
Cosa faccio mi sono chiesto? Chiedo all’ASE.
Altra sorpresa: il numero verde (preso dal loro sito) non funziona e al numero 0884542896 (sempre preso dal sito) vi è un risponditore automatico il quale informa che l’operatore è momentaneamente occupato e dopo un po’ cade la linea. Poiché penso che il mio non è un caso unico o isolato la mia domanda è: cosa deve fare in questi casi un cittadino?
Inoltre se il mastello nottetempo o quando sono obbligato a lasciarlo in strada dovesse, a causa di vento, vandali o altro, arrecare danno a qualcuno e/o qualcosa di chi è la responsabilità?, chi paga?
Queste domande le ho poste anche quando ho ritirato i mastelli ma l’operatrice non mi ha saputo rispondere.
Provi Lei con il Suo giornale a venirne a capo.
Nel ringraziarLa per lo spazio concesso porgo a Lei e a tutti i lettori una buona giornata”.

(Manfredonia, 27.02.2017)

Manfredonia, differenziata. Lettore “Mastello e numero verde: illuminatemi” ultima modifica: 2017-02-27T10:11:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • angelo

    CHE CASOTTO!!!!!!!!! Ne vedremo delle belle quando partirà la “differenziata” nel centro storico.


  • Dino

    Purtroppo il responsabile è lei,almeno che non si individui nella spazzatura elementi che conducano a qualcun’altro diverso da lei.
    Bisogna armarsi di buona pazienza e cercare di individuare il trasgressore chiedendo l’intervento anche dei vigili urbani.


  • AZ

    dino non dire stupidaggini. dal momento in cui quel bidone viene messo fuori non ne sei piu’ il responsabile perche’ e’ accessibile a chiunque in qualsiasi momento, non si trova piu’ in una proprieta’ privata. se tu butti la tua immondizia nel mio bidone io la butto fuori se me ne accorgo ,e se il bidone per colpa di vento o vandali si rompe o fa’ danni la colpa e’ solamente del comune. se si trova immondizia altrui nel bidone prendetela e lasciatela per strada. le rotture di caxxo sono fin troppe a noi cittadini


  • PAOLO

    DINO MA CHE COSA DICI? CI METTONO ANCHE UN CHILO DI COCAINA NEL BIDONE E IL RESPONSABILE SAREBBE L’UTENTE? MA STIAMO SCHERZANDO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi