Manfredonia
A cura degli agenti del Commissariato di P.S.

Manfredonia, detenzione droga: arrestato 30enne

In data odierna si è svolto il rito per direttissima, ed il Giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto che il 30enne permanesse agli arresti domiciliari.

Di:

PH COMMISSARIATO DI PS MANFREDONIA - MANFREDONIA, 27.02.2017

PH COMMISSARIATO DI PS MANFREDONIA – MANFREDONIA, 27.02.2017

Manfredonia. In seguito al potenziamento dei servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, gli Agenti della Squadra Volanti del Commissariato di P.S. di Manfredonia, hanno tratto in arresto Francesco Giandolfi, 30enne del luogo, pregiudicato, con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente destinata allo spaccio.

Gli Agenti della Volante, nell’ambito di una serie di controlli ai circoli ricreativi, alcuni dei quali frequentati da tossicodipendenti e spacciatori, notavano la presenza dell’uomo, che si intratteneva fuori dal predetto circolo. Il pregiudicato già noto agli Agenti per i suoi trascorsi giudiziari, insospettiva gli operatori di Polizia che decidevano di sottoporlo ad un accurato controllo.

Nell’immediatezza del controllo, questi spontaneamente consegnava agli Agenti nr.05 dosi di sostanza stupefacente del tipo Hashish. Tuttavia l’atteggiamento collaborativo assunto dal 30enne insospettiva ancor di più gli Agenti che decidevano di approfondire il controllo nei confronti dello stesso, ritenendo che in realtà Giandolfi stesse nascondendo ben altro. Pertanto gli Agenti sottoponevano il giovane ad una accurata perquisizione personale, nel corso della quale veniva rinvenuta una chiave di una vettura.

Gli Agenti, riuscivano ad individuare poco distante la vettura nonostante il pregiudicato negasse di averne una in zona. I sospetti degli Agenti, che Giandolfi potesse occultare altra sostanza stupefacente, si rivelavano giusti, in quanto, nel corso della perquisizione della vettura si rinvenivano, abilmente occultati, degli involucri in cellophane contenenti rispettivamente 12 e 7 dosi confezionate in “cipolline” termosaldate, contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di 10 grammi. Nella vettura venivano rinvenuti inoltre: 03 bilancini elettronici di precisione, 02 coltelli a serramanico, 01 lama di mannaia in metallo, utilizzati per il confezionamento dello stupefacente.

Successive analisi di laboratorio hanno consentito di accertare che dalla sostanza stupefacente sequestrata, era possibile ricavare oltre 40 dosi. Per quanto accertato Francesco Gianfoldi è stato dichiarato in stato di arresto e su disposizione del P.M. di turno, veniva posto al regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’A.G.

In data odierna si è svolto il rito per direttissima, ed il Giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto che il 30enne permanesse agli arresti domiciliari.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi