Stato prima
Le autorità hanno dispiegato l'esercito nell'area che è stata chiusa al pubblico

Kamikaze al parco giochi Strage di cristiani, 69 morti

Negli ospedali della città è scattata l'emergenza. La maggior parte dei morti e dei feriti sono cristiani

Di:

(ANSA) Almeno 69 persone, in stragrande maggioranza donne e bambini della minoranza cristiana, sono state uccise in serata in un attacco suicida in un parco pubblico di Lahore, nel Pakistan centrale, gremito di famiglie che celebravano la Pasqua. L’esplosione, di forte entita’, e’ avvenuta vicino a un ingresso del Gulshan-i-Iqbal Park situato nell’area di Iqbal Town, un popolare ritrovo domenicale e particolarmente affollato oggi in occasione della festivita’ cristiana. Il kamikaze si e’ fatto esplodere vicino a delle altalene in mezzo alla folla. (ANSA)



Vota questo articolo:
2

Commenti

  • Dio personali non sanno quello che fanno


  • Redazione

    P. Lombardi: attentato in Pakistan getta ombra di angoscia su Pasqua
    2016-03-28 Radio Vaticana

    “La strage orribile di decine di innocenti nel parco di Lahore getta un’ombra di tristezza e di angoscia sulla festa di Pasqua”. Cosi p. Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa vaticana, sottolinea in una nota. “Ancora una volta l’odio omicida – constata – infierisce vilmente sulle persone più indifese. Insieme al Papa, che è stato informato – assicura p, Lombardi – preghiamo per le vittime, siamo vicini ai feriti, alle famiglie colpite, al loro immenso dolore, ai membri delle minoranze cristiane ancora una volta colpite dalla violenza fanatica, all’intero popolo pakistano ferito. Come il Papa – prosegue la nota della Sala Stampa – ha affermato ieri mattina, nonostante il permanere di queste manifestazioni orribili di odio, il Signore crocifisso per noi e risorto continua a darci il coraggio e la speranza necessari per costruire strade di compassione, di solidarietà con i sofferenti, di dialogo, di giustizia, di riconciliazione e di pace”.

    (Da Radio Vaticana)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This