Manfredonia
Aggiudicazione definitiva dei lavori e della progettazione esecutiva in epigrafe a favore dell'impresa SIBA spa

Manfredonia, autorizzati lavori potenziamento impianto depurazione cittadino

Il provvedimento non comporta alcun onere a carico del Comune essendo i lavori finanziati con i fondi CIPE ed assegnati direttamente all'A.Q.P. s.p.a.

Di:

Manfredonia. CON recente determina dirigenziale del Comune di Manfredonia, sono stati autorizzati i lavori di “potenziamento dell’impianto di depurazione di Manfredonia” a servizio dell’agglomerato di Manfredonia, Siponto, Ippocampo, La bussola, Scalo dei saraceni, Sciali degli zingari e Sciali Di Lauro, intervento compreso nell’Accordo di Programma Quadro rafforzato Depurazione-Fondo per lo sviluppo e la Coesione – Delibera CIPE n. 87/2012. Il provvedimento non comporta alcun onere a carico del Comune essendo i lavori finanziati con i fondi CIPE ed assegnati direttamente all’A.Q.P. s.p.a.

INFO. L’intervento – a cura di AQP – è stato sottoposto a verifica di assoggettabilità a VIA con conferenza di servizi, a cura del Servizio Ecologia della Regione Puglia, ai sensi della DGR 1748/2013, il cui iter amministrativo si è concluso con la Determinazione n°312 del 16/10/2014 del Dirigente dell’Ufficio programmazione e politiche energetiche VIA/VAS con parere di esclusione dalla procedura di valutazione di impatto ambientale; l’AQP, acquisiti i pareri e le autorizzazione, con determinazione a contrattare adottata dal Procuratore Speciale, ha disposto l’espletamento di apposita procedura negoziata di tipo chiuso, ex art. 232 commal3 del Dlgs 163/06; con disposizione del Direttore Generale dell’AQP prot. n°124627 del 22/12/2014 è stata approvata l’aggiudicazione provvisoria che equivale ad aggiudicazione definitiva dei lavori e della progettazione esecutiva in epigrafe a favore dell’impresa SIBA spa (ora Veolia Water Technologies Italia S.p.A.), con il ribasso percentuale del 28,6374% ed un prezzo complessivo offerto di € 2.253.119,02 comprensivo della progettazione esecutiva, dei costi del personale e degli oneri per la sicurezza; l’Appaltatore ha proceduto con la progettazione esecutiva redatta sulla base del progetto definitivo senza modifiche sostanziali alla medesima, a meno di aspetti di dettaglio propri del livello di progettazione. Il progetto esecutivo redatto dall’Ing. Giuseppe Nocito per conto dell’Appaltatore, è stato approvato da questa stazione appaltante con provvedimento del Direttore Operativo prot. n°l 16887 del 12/11/2015; con nota prot. comunale n. 42433 in data 30/11/2015, l’A.Q.P. s.p.a. trasmetteva, il progetto esecutivo per l’intervento in parola per la presa d’atto e relativa autorizzazione all’esecuzione dei lavori; l’impianto di depurazione in parola pur essendo di proprietà comunale, è gestito in toto dall’AQP, e pertanto ha titolo all’attuazione dell’intervento de quo.

ALLEGATO
2016_390_Det (Ampliamento depuratore cittadino_autorizzazione lavori AQP)

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Dino


  • svolta

    Penso che nell’ambito dei lavori di depurazione rientrano anche la fogna bianca , ragion per cui finalmente e si auspica che verranno pulite le griglie e i vari inghittitoi…. perennemente intasati.


  • Matteo


  • svolta

    Qui in Italia vige la regola che quando si realizzano nuovi complessi edilizi, si devono realizzare condotte di fogna bianca che convogliano le acque meteoriche in vasconi interrati che a mezzo di pompe erogano la stessa acqua per innaffiare il verde pubblico. Sulla carta vengono fatti, ma nella realtà nessuno controlla se effettivamente è stato realizzato siffatto impianto, con la conseguenza che poi ANDIAMO A PAGARE L’ACQUA BUONA PER INNAFFIARE I GIARDINI PUBBLICI CON ENORME SPRECO DELLA STESSA ACQUA POTABILE E DI SOLDI PUBBLICI.
    CHI A MANFREDONIA SI E’ MAI INTERESSATO DI QUESTO…..?
    NEI NUOVI COMPARTI SI E’ REALIZZATO…. O NON SI VEDE PER GLI AMICI DEGLI AMICI.
    TANTO C’è SEMPRE PAPPAGONE CHE PAGA…. IN TUTTI I SENSI…. E PENSARE CHE ABBIAMO ANCHE INGEGNERI COMUNALI ADDETTI ALLA LOGISTICA, CHE CONCRETIZZANO LA LORO PRESENZA NEL CONTARE TRANSENNE E SEDIE DI PLASTICA…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!