Manfredonia
Il Putignano vede bianco-celeste e fa festa, pareggio all’andata al PalaScaloria, vittoria al ritorno tra le mura amiche

Pasqua amara per il Manfredonia C5, sipontini sconfitti 5-4 dal Putignano

Il Manfredonia saluterà il campionato di serie B con un arrivederci alla prossima stagione, la speranza ovviamente è che lo faccia con una vittoria

Di:

Manfredonia. Quattro punti su sei a disposizione. Il Putignano vede bianco-celeste e fa festa, pareggio all’andata al PalaScaloria, vittoria al ritorno tra le mura amiche. Per i sipontini l’ultima trasferta della stagione ha un sapore amaro, sono infatti i padroni di casa a “scartare” l’uovo pasquale con all’interno i tre punti. Al Manfredonia va la consueta dose di rammarico, nonostante una gara giocata sottotono rispetto alle uscite precedenti, le occasioni sprecate nell’arco del match non mancano. Non solo, nella ripresa sul 5-4 per il Putignano, lo spagnolo Gutierrez con un tiro libero ha l’occasione di pareggiare i conti ma fa cilecca. E’ in pratica il solito ritornello che ha accompagnato Spano e soci per tutta la stagione. Purtroppo, per centrare un obiettivo, occorre fare un gol in più dell’avversario, avere quella cattiveria sottoporta che più di una volta è mancata. A ciò va aggiunta la sfortuna e i legni colpiti puntualmente in quasi ogni match. Emblematica la gara di Canosa, più di trenta tiri nello specchio della porta canosina e sconfitta per 4-2. Peccato, è il caso di dirlo. E dire che la squadra costruisce, crea tanto ma finalizza poco. Ma veniamo ala cronaca. Il primo tempo è un sorta di botta e risposta tra le due squadre, Putignano per due volte in vantaggio e altrettante ripreso da Montagna che firma la sua doppietta personale. Ad inizio ripresa arriva l’uno-due del roster di mister Pannarale che si porta sul 4-2. E’ un Putignano più deciso, i rossoblù vogliono congedarsi dal campionato cadetto con onore. Il Manfredonia entrato in campo, invece, sembra svogliato, senza stimoli. Mister Miki Grassi per rimettere in linea di galleggiamento la gara prova la carta del portiere di movimento ma arriva il quinto gol del Putignano. Feriti nell’orgoglio, i sipontini attaccano a testa bassa e la doppietta di Raul Gutierrez riapre i giochi. I minuti intanto passano, i calcettisti rossoblù nel frattempo commettono il sesto fallo, finalmente la fortuna sembra girare dal lato bianco-celeste. E invece no, perché Raul Gutierrez si lascia ipnotizzare dal portiere avversario. Finisce 5-4 per il Putignano. Al termine della regular season ora manca una sola partita, sabato prossimo al PalaScaloria arriverà il Conversano. Il Manfredonia saluterà il campionato di serie B con un arrivederci alla prossima stagione, la speranza ovviamente è che lo faccia con una vittoria.
Ufficio Stampa A.S.D. Manfredonia C5



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This