Manfredonia
"Tutti passano, Sindaci, Politici, Amministratori, Consulenti ecc.. ma a quanto pare c’è uno studio professionale associato che non è toccato da questa regola naturale"

“Angelo, facciamo entrare aria fresca”

"Il principio generale dell’ordinamento è che le P.A. hanno l’obbligo di far fronte alle ordinarie competenze istituzionali con il migliore e più produttivo impiego delle risorse umane"

Di:

Manfredonia. ”Nessuno è eterno! Tutti passano, Sindaci, Politici, Amministratori, Consulenti ecc.. ma a quanto pare c’è uno studio professionale associato che non è toccato da questa regola naturale; imperterriti accumulano incarichi, alcuni da tempi immemorabili; non importa se sono nello stesso tempo consulenti della proprietà, e controllori di società controllate, spesso più di una, controllori che la legge impone a garanzia di soggetti terzi. Personalmente non ho niente contro di essi, tantomeno è in discussione il loro valore professionale, ma, come per i politici, credo che un ricambio generazionale sia opportuno e doveroso. Soprattutto quando si coprono incarichi incompatibili e con palesi conflitti. Ebbene sì! A questa amministrazione è riuscito anche questo! A nulla sono valse le interrogazioni del consigliere Troiano e le denunce alla magistratura, nella precedente consiliatura, fatte dallo stesso anche a nome del M&C. A nulla sono serviti gli interventi legislativi e le continue pronunce della corte dei conti volte a limitare il ricorso ed i costi degli affidamenti degli incarichi all’esterno della P.A.

Il principio generale dell’ordinamento è che le P.A. hanno l’obbligo di far fronte alle ordinarie competenze istituzionali con il migliore e più produttivo impiego delle risorse umane e professionali di cui dispongono. A tal proposito il DLGS 165/2001, modificato con legge 228/2012, esplicita il carattere assolutamente temporaneo e straordinario del lavoro autonomo nelle P.A. prevedendo che “la prestazione deve essere di natura temporanea e altamente qualificata: non è ammesso il rinnovo”; nella nostra amministrazione, basta dare uno sguardo agli incarichi conferiti a collaboratori e professionisti esterni, per rendersi conto che, negli elenchi annuali pubblicati sul sito del comune troviamo soggetti che usufruiscono di incarichi di consulenza ormai da decenni in maniera fissa e continuata. Sarebbe bello vedere che l’amministrazione ricorra ad incarichi esterni esclusivamente in maniera temporanea e con alternanza di soggetti, magari anche giovani, così come consiglia la norma, e con un’attenta politica di risparmio a tutela degli interessi dei cittadini. Sarebbe bello, ma purtroppo la storia infinita ci insegna che molte volte ciò che sarebbe opportuno non coincide con ciò che è”.

(A cura di Giovanni Caratu’, Manfredonia 27.04.2016)

“Angelo, facciamo entrare aria fresca” ultima modifica: 2016-04-27T10:06:20+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Mister x

    Tu dovresti assere il primo a cambiare aria,visto che fai carte in politica da trent’anni con tutti gli imbrogli che hai fatto.


  • antonella

    Ma andiamo, sono affermazioni da fare? Caratù cosa fai, rendi palese le attività della nostra amministrazione? Che si servono dei soliti studi, stessi professionisti da anni, ma lo sanno tutti che i nostri amministratori fanno scelte tutti i giorni, che poi capita che a essere scelti sono sempre gli stessi, è solo un
    caso no? Lo sanno tutti, non bisogna
    pensare male solo per questo, ti pare?
    Poi ognuno è libero di fare come gli pare,
    mica devono dare conto ai cittadini, in
    fondo questi ultimi non capiscono un
    tubo e servono solo per pagare le tasse, ti
    pare? Prendi ad esempio la consultazione pubblica lanciata per raccogliere le firme contro energas, è vero che è stata lanciata dall’amministrazione però per la raccolta della stessa bisogna che il sindaco dia l’incarico a qualche studio specialistico, se si vogliono raggiungere risultati, altrimenti avoglia a piangere di solitudine, quel gazebo in piazza del
    popolo.


  • Giorgio

    Poteva mancare il commento di Antonellona piazza d’uomo ? Certamente no. Grande analisi, peccato che non abbiamo capito granché, al di là delle solite invettive . Poverina ha tanto bisogno di amore e affetto. le sia più vicino.


  • antonella

    Giorgio e potevi mancare tu, ho deciso di cambiarti lo speudonimo, prima era ciughino, da ora sarai “tontolone” il fratello di re tontolo, senza dimenticare michelina la sorella cretina. Che non intendi un accidente lo sappiamo da tanto, quindi non commentare ogni volta per ribadire quanto tontolone tu sia, commenta quando avrai certezza di aver capito qualcosa, ok. Mi raccomando saluta i fratellini.


  • Giorgio

    Bah ! Continuo a non capire granché. ” o professor ” Pensaci tu , grande illuminare.


  • Gianni delle stelle

    chi vuole controlla anche stando dentro le commissioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi