FoggiaManfredonia
Nota del Presidente del Gruppo Area Popolare, Giannicola De Leonardis

De Leonardis: “Assumere i dipendenti delle Province”

"Un invito prontamente raccolto, e che lascia ben sperare per l’immediato futuro di questo provvedimento particolarmente importante per il territorio regionale e per la provincia di Foggia in particolare"

Di:

Foggia. Nota del Presidente del Gruppo Area Popolare, Giannicola De Leonardis. “Il termine fissato al prossimo 18 maggio per la ricollocazione – attraverso la mobilità – del personale inserito nel portale nazionale del Dipartimento della Funzione Pubblica, impone al Consiglio regionale una tempistica serrata e improrogabile per approvare in tempo utile la nuova Legge di riordino delle funzioni tra Regione, Province e Comuni e assumere così direttamente, dopo le 88 unità in precedenza appartenenti alla Polizia provinciale e da gennaio assorbite nella Sezione regionale di vigilanza, anche quelle impiegate nei contenitori culturali e nel turismo; le quali figurano ancora nel portale online e che oggi non possono sentirsi rassicurate da impegni e promesse, e continuano quindi a vivere in costante apprensione e disagio in attesa della parola ‘fine’ su una vicenda che si trascina da troppo tempo, e dalle molteplici ripercussioni sia individuali e familiari che sociali. Per questo nella seduta odierna di Commissione ho sollecitato in tal senso il vicepresidente della Giunta e assessore al Personale, Antonio Nunziante e i colleghi tutti, per portare già nella prossima settimana la proposta di legge attualmente in fase di elaborazione ed esame nel merito e nei contenuti alla sua stesura definitiva e approvazione nelle Commissioni pertinenti, e quindi all’attenzione e alla valutazione finale dell’Aula consiliare. Un invito prontamente raccolto, e che lascia ben sperare per l’immediato futuro di questo provvedimento particolarmente importante per il territorio regionale e per la provincia di Foggia in particolare, che non possono perdere professionalità decisive per il mantenimento e la crescita di contenitori culturali parte integrante della nostra storia e della nostra anima”.
Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This