Politica

Cassano in FI? Gatta e altri “Ok a ritorni ma il metodo è volgare”


Di:

Bari. “Apprendiamo dell’imminente rientro del senatore Cassano in Forza Italia. Ogni ingresso in un partito è ben accetto, ma il dato è chiaro: il metodo utilizzato è inaccettabile, perché si calpesta la dignità di coloro che sono rimasti in Forza Italia anche in momenti difficilissimi come le scorse elezioni regionali. Oltre al metodo, è altrettanto disdicevole il merito della questione: consegnare le chiavi di un partito per portare a casa chi fa un salto netto da una coalizione a un’altra, è inaccettabile (senza dimenticare che, proprio in queste ore, Cassano continua a fare campagna elettorale per Emiliano alle primarie del Pd!). Il buongusto avrebbe suggerito al senatore di dimettersi molto prima da Sottosegretario del governo Gentiloni, per dare credibilità ad una scelta che solo così avremmo potuto qualificare come davvero matura.

Un partito non è un club per pochi, ma uno straordinario luogo di confronto e dibattito in cui tutti sono invitati. Non ci arrendiamo, però, all’idea che si possano mortificare –per agevolare nuovi ingressi- impegni quotidiani persino di chi è rimasto quando il natante navigava in acque impervie e molti scappavano come topi. Per il senatore Cassano si tratterebbe di un ritorno a casa. Ma non crediamo che ciò possa avvenire scavalcando ruoli di uomini e donne che lavorano tutti i giorni per far vincere i valori in cui credono. Non sarebbe un esempio virtuoso da offrire ai giovani e ai nostri elettori. Immaginare di essere diventati di colpo i proconsoli nelle tre province del nord della Puglia, non significa essere leader riconosciuti e accettati. Anzi!”. Lo dichiarano i consiglieri regionali di Forza Italia Nino Marmo, Giandiego Gatta, Domenico Damascelli e Francesca Franzoso.

Redazione Stato Quotidiano.it

Cassano in FI? Gatta e altri “Ok a ritorni ma il metodo è volgare” ultima modifica: 2017-04-27T15:39:10+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi