Manfredonia
"Ogni volta che succede un episodio spiacevole ad un operatore del Carnevale, è come se capitasse a me"

Furti e danni all’ex Nautico, Mazzone “Gesto deprecabile, adeguare le strutture”

"In ogni modo, non credo siano tante le città che mettono a disposizione gratuitamente locali per i gruppi mascherati e capannoni attrezzati per i carri allegorici"

Di:

Manfredonia. ”OGNI volta che succede un episodio spiacevole ad un operatore del Carnevale, è come se capitasse a me. Si vive talmente in simbiosi nei due mesi clou dell’evento e ci sono così tante occasioni di scambio reciproco nel resto dell’anno che si finisce per condividere obiettivi, fatica, e, perchè no, soddisfazioni.

Ora, quel che è successo (ieri pomeriggio,ndr) ai locali assegnati alle Associazioni dei Gruppi Mascherati, con il furto di materiali e strumenti depositati, è deprecabile innanzitutto perchè pone un serio problema di legalità e sicurezza, atteso che l’episodio non è il primo della serie. Poi perchè procura un danno a chi dà veramente tutto se stesso per contribuire alla riuscita del Carnevale di Manfredonia, un evento, per risonanza e impatto, tra i più rilevanti d’Italia. Sullo sfondo, resta il problema di adeguare strutture ed attrezzature ad una manifestazione di quel livello, specie se si punta con decisione a farla crescere sempre più.

Intanto, pero’, occorre partire da un dato di fatto, incontrovertibile: pur con le lacune strutturali e i problemi di manutenzione che nessuno vuole sottacere, non credo siano tante le città che mettono a disposizione gratuitamente locali per i gruppi mascherati e capannoni attrezzati per i carri allegorici.

E’ evidente che occorre alzare l’asticella della sfida e puntare ad obiettivi sempre più ambiziosi; ma, per interventi infrasrutturali importanti, non bastano certo le risorse che l’ente locale puo’ mettere a disposizione. Occorre un lavorio a medio periodo alla ricerca di programmi di finanziamento adeguati e di investitori privati disposti a credere in progetti seri. E, l’Agenzia del Turismo, è al lavoro su entrambi i fronti.

E’ tempo di condividere gli obiettivi, è tempo di unirsi e lavorare insieme per raggiungerli, è tempo di sospendere per un po’ il dire dire e passare senza indugio al fare fare. Almeno chi vuole, almeno chi puo'”.

E’ quanto dice a Stato Quotidiano l’Amministratore Unico dell’Agenzia del Turismo di Manfredonia, Saverio Mazzone, dopo essere stato contattato per un commento su quanto avvenuto ieri pomeriggio ai danni dell’ex istituto Nautico di via Dante Alighieri.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Maria Guerra

    Abbiamo un potenziale di crescita enorme e non vogliamo crescere. Sono cose che hanno capito anche i “rubagalline” ma tutti noi restiamo in dubbio a guardare dalla finestra.
    Anche con il Carnevale i nostri figli potranno trovare occasione di restare in zona e non continuare questa stupida emigrazione di massa. Vi prego di non dare la colpa alla politica o a Riccardi, perxchè la colpa è solo nostra


  • Genserico

    Manfredonia alla sbando totale…il vandalismo dilaga quando il manico non è buono o è assente!


  • SFASCIO ITALICO

    LE UNICHE STRUTTURE CHE VANNO ADEGUATE SONO LE CARCERI!!


  • ADL

    Sei un grande Saverio, hai pienamente ragione.


  • Maria

    I veri vandali, oltre agli autori materiali del gesto, sono anche coloro che lasciano questi edifici in stato di degrado e abbandono.


  • Leo

    “”In ogni modo, non credo siano tante le città che mettono a disposizione gratuitamente locali per i gruppi mascherati e capannoni attrezzati per i carri allegorici”

    “In ogni modo, non credo siano tante le città che spostano una scuola per mettere a disposizione gratuitamente locali per i gruppi mascherati e capannoni attrezzati per i carri allegorici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This