Manfredonia
Referenti Associazioni "Esprimiamo il nostro profondo rammarico per quanto avvenuto"

Manfredonia, entrano nell’ex Nautico: danni, furti, vandalismi (FOTO-VIDEO)

Sul posto sono intervenuti gli agenti del Comando della Polizia municipale. Nel pomeriggio dovrebbe essere presentata una denuncia per i fatti alle Forze dell'Ordine

Di:

Manfredonia, 27 aprile 2017. ANCORA atti vandalici ai danni dell’ex istituto Nautico di via Dante Alighieri a Manfredonia. Ieri pomeriggio, un gruppo di ignoti si sono introdotti nella struttura e, dopo aver attraversato i bagni, sono arrivati nei corridoi e nei diversi locali dove sono presenti materiali, costumi e attrezzature delle diverse associazioni del Carnevale, che da anni utilizzano l’ex Nautico come deposito, per i laboratori e la preparazione dei vestiti.

A confermare quanto avvenuto Ivano Talamo, presidente dell’associazione “Coltiviamo l’amicizia”, Antonio Lurdo, presidente dell’associazione “La banda del sorriso”, e Michele Iacoviello, vice – presidente dell’associazione “Magicaboola”. “Esprimiamo il nostro profondo rammarico per quanto avvenuto – dicono i vari referenti – non vogliamo dare responsabilità dei fatti agli enti di competenza ma ci auspichiamo che si possa intervenire celermente per contrastare questa situazione che, purtroppo, si ripete da anni”. “Di recente si è parlato di un finanziamento perduto e inizialmente destinato in favore della struttura – aggiunge Lurdo – ci auguriamo che, dopo anni di promesse e piani annunciati, si possa valorizzare quest’immobile come meriterebbe. Al momento non si è fatto ancora nulla”.

Da raccolta dati, le persone che si sono introdotte ieri nell’ex Nautico hanno “distrutto facciate delle pareti, portato via pitture, danneggiato degli archivi del Comune presenti in un locale a pianterreno, e rubato attrezzature e anche biciclette”.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del Comando della Polizia municipale. Nel pomeriggio dovrebbe essere presentata una denuncia per i fatti alle Forze dell’Ordine.

ALLEGATI
http://www.statoquotidiano.it/24/10/2016/manfredonia-incendio-nei-locali-dellex-nautico-foto/499015/
http://www.statoquotidiano.it/28/09/2015/manfredonia-furti-allex-nautico-recuperato-materiale-due-denunciati/381696/
http://www.statoquotidiano.it/28/11/2014/allarme-ex-nautico-incursioni-notturne-incendi-vandalismi/273983/
http://www.statoquotidiano.it/25/11/2014/manfredonia-atto-vandalico-nellex-nautico-squallore/273234/
http://www.statoquotidiano.it/27/09/2014/incendio-allinterno-ex-istituto-nautico-colpito-piano-terra/251942/

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • mikel

    Un appello a tutte le forze dell’ordine: quando li prendete non portateli in caserma, è tempo perso, ma in un vallone e mazzate a non finire, se poi intervengono i genitori, doppia dose.
    Vostro sostenitore


  • svolta

    Si poteva dotare di un sistema d’allarme, costa una sciocchezza. Se si considera che l’immobile è attiguo ad abitazioni quando scattava sicuramente qualcuno chiamava le forze dell’ordine. Perché neanche in questo caso gli “ingegneri comunali” non hanno provveduto, forse per far aumentare i costi della ristrutturazione ? Se poi si considera che era anche luogo d’archivio comunale…. a aggior ragione si doveva prevenire l’intrusione di soggetti.


  • Dio esiste

    dove il comune di manfredonia a perso i fondi per la.bonifica????? ……… Non lo dimentichiamo mettete anche il link di quell’ articolo


  • Matteo u zien

    Oppure potete fare riferimento a un istituto di vigilanza con una bigliettazione notturna si evitano furti e si sta più sicuri spendendo poco. Magari chiedere un parere all’istituto di vigilanza Casalino non guasta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi