ManfredoniaZapponeta
Intervento dei Carabinieri della locale Compagnia

Manfredonia – Zapponeta, in carcere pluripregiudicato

"Al termine delle formalità per Picchirallo si sono aperte le porte del carcere di Foggia"

Di:

Manfredonia, 27 aprile . I Carabinieri della Compagnia di Manfredonia, nello specifico quelli della Stazione di Zapponeta, nel corso di un controllo effettuato in località Borgo Mezzanone, insospettiti da un uomo che si aggirava a piedi nei pressi di un casolare, hanno deciso di sottoporlo a controllo, verificando che si trattava di un pluripregiudicato di Orta Nova, poi identificato nel 55enne Gabriele Picchirallo, sul conto del quale, tra l’altro, da un controllo più accurato, è emerso “pendere” un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria di Trieste, che ne disponeva la carcerazione.

Condotto quindi in caserma per gli ulteriori accertamenti, si è potuto verificare che, qualche giorno prima, l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Trieste, cumulando diverse sentenze già emesse a suo carico, ne aveva ordinato la carcerazione per una pena residua complessiva e definitiva pari a quattro anni, sei mesi e otto giorni di reclusione.

Il cumulo tratta solo una parte dei reati commessi da Picchirallo, è cioè di quelli già giudicati con sentenza definitiva, ossia di quelli (quali associazione per delinquere, truffe aggravate, falsità materiali ed ideologiche, accessi abusivi a sistemi informatici, contraffazione di sigilli, sostituzione di persona, reati in violazione dei beni culturali e furto aggravato) che vanno dal 2007 al 2010, tutti commessi nelle province di Taranto, Foggia e Udine, e sentenziati dalle rispettive Autorità Giudiziarie.

Al termine delle formalità per Picchirallo si sono aperte le porte del carcere di Foggia.

Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This