FoggiaManfredonia
Michele Galante, Giuseppe Marrone e Arcangela Tardio per il rilancio dell’Associazione

ANPI Foggia, eletti presidente e vicepresidenti

Avviata la raccolta firme sulle riforme costituzionali e per abrogare parti dell’ITALICUM

Di:

Foggia. Il Comitato provinciale ANPI di Foggia ha eletto all’unanimità il presidente Michele Galante e i suoi due vicepresidenti, Giuseppe Marrone e Arcangela Tardio. Le elezioni di presidente e vicepresidenti arrivano a poco più di un mese dallo svolgimento del congresso provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, un momento che ha segnato il rilancio di tutte le attività del sodalizio.

L’IMPEGNO SUI REFERENDUM. “In questo momento, e nei prossimi mesi”, ha spiegato Michele Galante, “l’ANPI Foggia è impegnata a sviluppare tutte le iniziative utili a raccogliere le firme per i referendum lanciati dall’Anpi Nazionale in accordo con l’Arci”. Il Comitato Nazionale ANPI, infatti, ha confermato la propria posizione sui referendum, rilanciando la campagna firme e ribadendo la propria adesione alla Campagna referendaria per il NO al referendum costituzionale di ottobre. Fino al 19 giugno, in Capitanata e in tutta Italia, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia e Arci intensificheranno l’impegno a sostegno delle iniziative e dei banchetti di raccolta delle firme nelle piazze e presso le segreterie dei comuni sul referendum abrogativo di alcune parti della legge elettorale Italicum e sulle Riforme Costituzionali. “All’appuntamento referendario”, ha annunciato l’ANPI Nazionale, “chiameremo tutte le cittadine e i cittadini a esprimere il proprio dissenso verso una legge elettorale che umilia la loro rappresentanza in Parlamento e verso una riforma della Costituzione che stravolge il bilanciamento dei poteri riducendo gli spazi di democrazia”. “Il referendum è un diritto dei cittadini e delle cittadine ed è uno strumento di democrazia. E’ necessario che tutti lo rispettino e si adeguino alla necessità di consentire una piena conoscenza dei reali problemi in discussione, senza prevaricazioni e senza l’uso di dichiarazioni provocatorie e offensive. L’ANPI tutta è impegnata a garantire che questo importante esercizio di democrazia si svolga con estrema correttezza e parità di condizioni, in modo che davvero la parola conclusiva spetti al popolo”.

L’APERTURA DI NUOVI CIRCOLI IN CAPITANATA. In provincia di Foggia, i Partigiani d’Italia sono impegnati anche nell’apertura di nuovi circoli ANPI in tutto il territorio della Capitanata. Uno degli obiettivi indicati nella relazione congressuale di Michele Galante, infatti, consiste nel coltivare concretamente l’ambizione di essere un’associazione larga, con iscritti nei principali comuni. “Una realtà viva, operante, conosciuta e riconosciuta; un’organizzazione che non sia remissiva nella battaglia delle idee, che non si fermi soltanto alla presenza nelle celebrazioni usuali, ma che sia attiva quotidianamente”. Nei prossimi mesi, riprenderà l’ulteriore approfondimento delle stragi nazifasciste avvenute in Capitanata. Si lavorerà al protocollo con l’ufficio scolastico provinciale per iniziative all’interno delle scuole e di formazione dei giovani.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati