CronacaStato news
Struttura costruita in un’area appositamente attrezzata e custodita con sistemi di videosorveglianza

Candela, si inaugura il Nuovo Centro di Raccolta Intercomunale

Cerimonia di inaugurazione domani 28 maggio alle 11.00 in zona P.I.P.

Di:

Candela. Pronto per il taglio del nastro il centro intercomunale di raccolta di Candela, grazie all’ottenimento di un finanziamento regionale di 350.000 euro di fondi FESR 2007/2013, per il potenziamento delle strutture dedicate alla raccolta differenziata. A presenziare alla cerimonia di inaugurazione domani 28 maggio alle 11.00 in zona P.I.P. il sindaco di Candela Nicola Gatta, il sindaco di Ascoli Satriano Savino Danaro e l’Assessore Regionale al Bilancio della Regione Puglia Raffaele Piemontese.

La struttura costruita in un’area appositamente attrezzata e custodita con sistemi di videosorveglianza, permetterà ai cittadini residenti nel comune di effettuare la raccolta differenziata di quei materiali recuperabili altrimenti destinati a smaltimento in discarica. Una soluzione pratica e veloce che permetterà a tutti i residenti di provvedere personalmente al conferimento dei rifiuti, con particolare riferimento a quelli voluminosi e ingombranti, contribuendo così a una gestione virtuosa. Il centro di raccolta si estende su un’area di poco meno di 1000 mq, ed è composto da un casotto di guardiania in legno, dagli spazi occupati dai diversi cassoni scarrabili adibiti alla raccolta dei materiali, da una tettoia destinata al conferimento dei rifiuti e da un sistema di pesatura elettronico. Nel nuovo centro potranno essere e conferiti rifiuti ingombranti , apparecchiature elettriche ed elettroniche, rifiuti metallici, vetro,carta e cartone. “Domani sarà inaugurato il nuovo centro di raccolta – afferma il sindaco Nicola Gatta – e i nostri cittadini avranno a disposizione una struttura capace di accogliere diverse tipologie di rifiuto, incentivando così la raccolta differenziata. L’obiettivo primario è tutelare maggiormente il nostro territorio, migliorare la qualità della vita della nostra comunità, valorizzando una sensibilizzazione ambientale che chiama in causa tutti, dalle istituzioni ai cittadini”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati