Foggia
Per il fondamentale derby di domenica sera

Foggia – Lecce, è caos biglietti. Società spiega

"E' stato ribadito, inoltre, che la richiesta è stata ben superiore all’effettiva capienza dello Zaccheria"

Di:

Foggia. Caos biglietti in vista di Foggia – Lecce, la parola alla società rossonera. Da parte dei vertici dei Satanelli infatti è appena giunto un chiarimento, tramite comunicato stampa, relativo ai tanto discussi tagliandi risultati “mancanti” al momento dell’apertura dei botteghini; è stato ribadito, inoltre, che la richiesta è stata ben superiore all’effettiva capienza dello “Zaccheria” (fissata a quasi 17000 posti).

Dopo un primo comunicato apparso nel pomeriggio di ieri, nella mattinata odierna la società del Foggia Calcio ha voluto dare ulteriori spiegazioni a quella parte di tifoseria che, delusa dall’impossibilità di acquistare un biglietto per il fondamentale derby di domenica sera, ha giustamente avanzato critiche nei confronti della gestione delle stesse vendite. Di seguito il testo integrale del comunicato, in cui, tra l’altro, la dirigenza rossonera condanna fermamente i fenomeni di bagarinaggio saliti alla ribalta in queste ore: “La società Foggia Calcio ci tiene a comunicare che, sebbene si sia riservata, PAGANDO, una parte dei tagliandi, quest’ultima rappresenta una quantità MINIMA rispetto al totale dei posti a disposizione. Il disguido nelle vendite si è, dunque, creato a fronte di una domanda di biglietti di gran lunga superiore rispetto alla capienza dello stadio. Inoltre la società tutta -e in particolare i fratelli Sannella – sono profondamente delusi ed amareggiati da quella piccola parte di tifosi che ha denigrato il loro operato nonostante il cospicuo investimento e il notevole impegno profuso durante tutta la stagione calcistica. La società Foggia Calcio, altresì, condanna fermamente ogni tipo di attività illecita nella rivendita dei tagliandi e pertanto invita tutti coloro che ne siano a conoscenza a denunciare siffatte attività alle autorità competenti”.

NOTA STAMPA PAOLO CITRO. ”Il Consigliere comunale Paolo Citro, MANIFESTA Con il presente comunicato stampa, la sua solidarietà nei confronti di tutti i tifosi foggiani che ad ogni partita del Foggia si sono recati allo stadio e ora, a coronamento di un esaltante campionato, domenica 29 maggio non potranno essere presenti sugli spalti dello stadio Pino Zaccheria per seguire l’amato Foggia a causa della difficoltà nel trovare i biglietti. Un problema questo, che ha afflitto anche la società rossonera. Pertanto, il consigliere Citro si farà personalmente carico di riportare la situazione di malcontento dei tifosi foggiani , proponendo al sindaco nuovamente la collocazione del maxischermo in piazza per dare la possibilità a tutti i tifosi di condividere insieme le emozioni che il Foggia calcio sta donando a tutta la cittadinanza, con l’auspicio che sopraggiungano nuovi e importanti traguardi per il capoluogo dauno anche in tanti altri ambiti”.

(A cura di Salvatore Fratello, salvatore.fratello@outlook.com)



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • DACUMBA

    Scusate come mai alle 16:30 i biglietti erano già terminati e’ impossibile perché se i biglietti sono nominativi e’ impossibile che spariscono 15000 tagliandi nel giro di 30 minuti allora era già tutto programmato io ho sempre seguito il foggia e’ sono rimasto senza biglietto VERGOGNA


  • Giovanni

    spero che all’ingresso chiedano la carta d’identità dei possessori dei biglietti.


  • Pasquale

    Anche io e il mio amico non siamo riusciti a comprare due biglietti, però in cambio abbiamo trovato un agnello per festeggiare a casa, mentre vedremo la partita .
    A prescindere dal risultato, usciremo VINCITORI quando ci alzeremo dalla tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati