CronacaManfredonia
Ventisettemila controlli in cinque giorni condotti da un pool di agenti di Trenitalia

Trenitalia, maxi controlli sui treni della Puglia: evasione del 6.5%

I controlli, resi veloci ed efficaci dalla presenza contemporanea di più agenti, sono effettuati sui treni e nelle fasce orarie considerate a maggior rischio evasione

Di:

Bari. Ventisettemila controlli in cinque giorni condotti da un pool di agenti di Trenitalia, provenienti anche da altre regioni, e concentrati su 165 treni regionali della Puglia, ritenuti più sensibili al fenomeno dell’evasione. Allontanate prima di salire a bordo oltre 1300 persone non in regola, venduti più di 370 ticket, rilevata un’evasione del 6,5%. Incassati circa 2.600 euro ed emesso verbali di accertamento per circa 11.600 euro. E’ il bilancio dei primi cinque giorni di lavoro del team nazionale di controllori che la scorsa settimana ha affiancato i colleghi pugliesi nella nuova e sistematica attività di controllo dei biglietti condotta in tutta Italia da Trenitalia Regionale, all’insegna dello slogan “In treno col biglietto”. Il principale obiettivo, oltre a perseguire un doveroso rispetto delle regole, è recuperare risorse per migliorare il servizio, atto dovuto nei confronti della maggioranza dei passeggeri che paga regolarmente il biglietto.

I controlli, resi veloci ed efficaci dalla presenza contemporanea di più agenti, sono effettuati sui treni e nelle fasce orarie considerate a maggior rischio evasione ed hanno interessato tutte le linee pugliesi da Bari in direzione Foggia, Lecce e Taranto, da Brindisi a Taranto e da Foggia a Potenza, linea della Regione Basilicata. I pool costituiti da più persone acquistano anche una funzione dissuasiva nei confronti di possibili reazioni aggressive. Ciononostante sono stati nove i casi in cui è stato chiesto l’intervento della Polfer.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati