FoggiaSport
Al “Penzo”, i rossoneri superano per 2-4 gli arancioneroverdi e conquistano dunque la Supercoppa di categoria, guadagnandosi il titolo di campioni assoluti della terza serie italiana

Venezia affondato: Foggia, sei la Regina di Lega Pro

La trionfale stagione dei Satanelli va dunque in archivio con un doppio successo, con la Supercoppa che si aggiunge al campionato già vinto

Di:

Foggia, 27 maggio 2017. Venezia affondato in Laguna, il Foggia è la regina della Lega Pro. Al “Penzo”, i rossoneri superano per 2-4 gli arancioneroverdi e conquistano dunque la Supercoppa di categoria, guadagnandosi il titolo di campioni assoluti della terza serie italiana.

Modulo a specchio per i due tecnici, che utilizzano il 4-3-3: mister Inzaghi schiera Marsura, Moreo e Geijo nel tridente offensivo, mentre Stroppa ritrova quasi totalmente i suoi titolari, con Loiacono, Deli ed Agazzi che si rivedono dal 1’. Partenza subito interessante da parte delle due compagini, la prima conclusione pericolosa arriva al 9’ dai piedi di Marsura, che trova la respinta di Guarna. Un istante più tardi ancora lagunari vicino al gol, con Guarna che devia una conclusione dal limite, poi Moreo non riesce a ribadire in gol. Al 16’ ancora ottima azione dei veneti, Geijo va via sulla destra e mette dentro per Moreo, che calcia da due passi, trovando la parata di Guarna. Nel momento meno atteso passa il Foggia: minuto 19, Ciccio Deli riceve sulla trequarti e calcia, bucando letteralmente le mani a Vicario, che non può far altro che vedere il pallone terminare in rete.

Il raddoppio è questione di istanti ed arriva con la stessa dinamica, ma stavolta ad opera di Antonio Vacca, che controlla e lascia partire un bolide perfetto dalla distanza, non lasciando scampo a Vicario, che crolla per la seconda volta. La risposta del Venezia è affidata a Moreo, il cui tiro dal limite è deviato da Guarna in angolo. Gli uomini di Pippo Inzaghi accorciano le distanze al 34’: corner dalla destra, Geijo si libera del diretto marcatore ed impatta di testa, superando Guarna con precisione. Sul finire di primo tempo arriva la terza rete ospite: minuto 42, Loiacono sale sulla destra e serve un rasoterra a centro area, dove Mazzeo è prontissimo a deviare la sfera in rete, superando Vicario per l’1-3. Dopo 1’ di recupero si va all’intervallo.

In apertura di ripresa il Venezia riesce nuovamente ad accorciare, sfruttando ancora una volta un corner dalla sinistra, con Domizzi che stavolta è il più lesto a deviare di testa e bucare Guarna. Il Foggia risponde con veemenza, non riuscendo per poco a trovare la quarta marcatura, mentre i padroni di casa si vedono ancora su calcio piazzato, con Bentivoglio che sfiora di poco la porta concludendo dal limite. Parte la girandola dei cambi, Stroppa lancia Gerbo, Di Piazza e Figliomeni, mentre Inzaghi punta su Fabiano e Ferrari. Al 71’ ci prova proprio Fabiano, la cui conclusione dal limite termina alta di poco. Al 75’ Deli trova la quarta marcatura, ma il signor Ranaldi di Tivoli annulla per un off-side dubbio. Minuto 77, il Venezia resta in dieci: Geijo colpisce Coletti a palla lontana e rimedia il meritato rosso diretto, che vuol dire superiorità numerica per i rossoneri. Due giri di lancette più tardi c’è il poker dei Satanelli: Mazzeo riceve tutto solo davanti a Vicario, ma vede e serve sulla sinistra il liberissimo Deli, che può adagiare alle spalle di Vicario per il 2-4. Da questo momento al finale c’è spazio solo per qualche battibecco poi, al 93’, arriva il triplice fischio: il Foggia sbanca Venezia, conquista la seconda vittoria in altrettante gare di Supercoppa Lega Pro, trofeo che termina nella bacheca rossonera.

La trionfale stagione dei Satanelli va dunque in archivio con un doppio successo, con la Supercoppa che si aggiunge al campionato già vinto.

TABELLINO

VENEZIA: (4-3-3) Vicario; Zampano, Domizzi, Modolo, Garofalo; Soligo (dal 57’ Fabiano), Bentivoglio, Falzerano (dall’80’ Fabris); Marsura, Moreo (dal 65’ Ferrari), Geijo. A disp.: Galli, Tortori, Sambo, Stulac, Caccavallo, Acquadro, Cernuto, Camerlengo. All.: Inzaghi.

FOGGIA: (4-3-3) Guarna; Loiacono (dal 66’ Gerbo), Martinelli, Coletti, Rubin; Vacca, Agazzi, Deli; Sarno (dal 71’ Figliomeni), Sainz-Maza (dal 63’ Di Piazza), Mazzeo. A disp.: Tucci, Angelo, Chiricò, Sanchez, Sicurella, Dinielli, Pompilio. All.: Stroppa.

Arbitro: sig. Ranaldi di Tivoli.

MARCATORI: 19’ e 79’ Deli (F), 29’ Vacca (F), 34’ Geijo (V), 42’ Mazzeo (F).

AMMONITI: Moreo, Bentivoglio (V); Vacca, Agazzi, Loiacono, Guarna (F). – ANGOLI: 7-2 per il Venezia. – RECUPERI: 1’ p.t.; 3’ s.t..

NOTE: Espulso al 77’ Geijo (V) per condotta antisportiva.

(A cura di Salvatore Fratello, Foggia 28.05.2017)

SUPERCOPPA DI LEGA PRO: LE CONGRATULAZIONI DEL PRESIDENTE FRANCESCO MIGLIO. Con il successo per 4 a 2 sul Venezia, allo stadio “Pier Luigi Penzo”, il Foggia si è aggiudicato la Supercoppa di Lega Pro a coronamento di una stagione esaltante, dopo la promozione in serie B ecco che arriva anche la conquista dell’ambito trofeo.

Così il Presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio, esprime le propria soddisfazione per la vittoria della Supercoppa di Lega Pro. “ Dopo il successo nel campionato, in maniera trionfale e a suon di record – dice il Presidente Miglio – arriva anche la vittoria della Supercoppa di Lega, la prima ottenuta dai rossoneri nella loro gloriosa storia. Devo esprimere le più sentite congratulazioni al Presidente, Lucio Fares, e all’intera società dei fratelli Sannella, protagonisti di una stagione memorabile. Un risultato dovuto anche al merito dello staff tecnico, dell’allenatore Giovanni Stroppa e di tutta la squadra che ha dimostrato, senza ombra di dubbio, di essere la più forte fra le compagini dei tre gironi della Lega Pro. La conquista della promozione nella cadetteria e della Supercoppa, gioverà in maniera positiva sull’intero movimento sportivo di Capitanata. Vincere aiuta a vincere, sono convinto che i satanelli continueranno a mietere successi anche in futuro, dopo tanti anni è arrivato il momento del riscatto”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi