Foggia
A Pomezia, in seguito ad un incendio simile a quello accaduto a Foggia, il Sindaco di Pomezia, ha emesso due ordinanze sindacale

“Vorrei capire?” (di Vincenzo Rizzi)

Di:

Foggia, Venerdì 26 maggio 2017. ”A Pomezia, in seguito ad un incendio simile a quello accaduto a Foggia, il Sindaco di Pomezia, ha emesso due ordinanze sindacale la prima n. 5 del 5.5.2017 dove poneva un divieto di 2 km atta a tutelare la pubblica incolumità vietando temporaneamente ed in via del tutto provvisoria la permanenza in tutti gli edifici, scuole, impianti ludico sportivi e commerciali, ricadenti nel perimetro della zona interessata dall’incendio nel raggio di 2 Km, nonché l’allontanamento dei residenti in tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, ricadenti in un raggio di 100 mt.;
– che con successiva ordinanza n. 6 del 7 maggio 2017 è stato disposto:
1) Il divieto nel raggio di Km. 5 dal luogo dell’evento:
– della raccolta, della vendita e del consumo di prodotti ortofrutticoli coltivati; – del pascolo degli animali;
– dell’utilizzo di foraggi per alimentazione animale provenienti dall’area interessata ed eventualmente esposti alla ricaduta da combustione; e di provvedere al mantenimento degli animali da cortile al chiuso, evitando il razzolamento.

2) I prodotti ortofrutticoli derivanti dalla coltivazione nei terreni posti al di fuori della predetta area ma in zone immediatamente prospicienti, dovranno essere sottoposti prima della consumazione ad accurato lavaggio in acqua corrente e potabile.

3) In tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, ricadenti in un raggio di 100 mt. si dispone l’allontanamento dei residenti. Il presente divieto ha validità fino al termine delle operazioni di spegnimento fatta salva ogni modifica di tale termine in base ai risultati analitici sulla qualità dell’aria.
Tutto questo perchè dalle analisi dell’ARPA , il 5 maggio la concentrazione di pm10 era pari a 130 microgrammi per metro cubo. Domenica 7, i valori si attestavano a 73 microgrammi, comunque sopra la soglia.

Da ricordare che il limite giornaliero è di 50 ug/m3 (da non superare in ogni città più di 35 volte in un anno): 5 maggio a Pomezia era di: 130 ug/m3; 6 maggio: 73 ug/m3». I valori rilevati sono superiori al limite giornaliero di 50 ug/m3 previsti per l’aria dal Decreto legge 155/2010.
Ora veniamo a Foggia, dai primi dati rilevati dall’ARPA il valore è di 1.000 ug/m3, l’ordinanza del Sindaco Landella è del tutto simile a quella di Pomezia, tranne per il raggio in cui valgono i divieti che è di soli 400 m. Mi chiedo perchè solo 400 m. quando a Pomezia per valori molto più bassi si è optato per 5 Km?
PS: ad oggi l’incendio non è ancora del tutto domato”.

https://www.facebook.com/notes/vincenzo-rizzi/vorrei-capire/10154598333078730/

(A cura di Vincenzo Rizzi, Foggia)

“Vorrei capire?” (di Vincenzo Rizzi) ultima modifica: 2017-05-27T10:22:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi