Economia
La pressione fiscale incide infatti sulle bollette per il 37% (luce) e per il 34% (gas)

Energia, da luglio bolletta luce -0.5%, gas -1%

“L’Italia è il paese europeo dove si pagano più tasse sull’energia", denuncia il Presidente Carlo Rienzi


Di:

Roma – IL Codacons accoglie con soddisfazione la riduzione delle tariffe luce e gas decisa oggi all’Autorità per l’energia elettrica ed il gas a partire dal mese di luglio. Tuttavia – mette in guardia l’associazione – i benefici legati al calo delle bollette energetiche registrato nell’ultimo periodo rischiano di essere annullati da una tassazione eccessiva e in crescita.

“L’Italia è il paese europeo dove si pagano più tasse sull’energia – denuncia il Presidente Carlo Rienzi – La pressione fiscale incide infatti sulle bollette per il 37% (luce) e per il 34% (gas). Situazione ben diversa in Europa, dove la tassazione media è del 32% sull’elettricità e del 23% sul gas. Le famiglie italiane, quindi, subiscono non solo una tassazione più alta rispetto alla media europea, ma anche tasse sull’energia in costante crescita. Per tale motivo – prosegue Rienzi – chiediamo al Governo di ridurre la tassazione sulle bollette luce e gas, perché il costante aumento delle imposte non solo annulla i benefici derivanti dal calo delle tariffe, ma contribuisce anche ad impoverire le famiglie a basso reddito”.

Energia, da luglio bolletta luce -0.5%, gas -1% ultima modifica: 2015-06-27T00:49:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi