Attualità
I tunisini intorno agli alberghi di Sousse «chiedono scusa e perdono» agli stranieri per quanto accaduto

Tunisia, dopo la strage nel resort chiuse le moschee

Saranno chiuse 80 moschee che operano al di fuori del controllo statale e accusate di incitamento alla violenza


Di:

Tunisi – TURISTI in fuga e moschee chiuse: così dopo la strage di venerdì sulla spiaggia e in due hotel di Sousse, che ha provocato la morte di 39 persone.

Saranno chiuse 80 moschee che operano al di fuori del controllo statale e accusate di incitamento alla violenza. Lo ha annunciato il premier Habib Essid. I tunisini intorno agli alberghi di Sousse «chiedono scusa e perdono» agli stranieri per quanto accaduto, come testimonia il giornalista italiano free-lance Pietro Salamina, che venerdì ha assistito in diretta all’attacco.

Tunisia, dopo la strage nel resort chiuse le moschee ultima modifica: 2015-06-27T15:21:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi