Manfredonia
In allegato l'ordinanza relativa alla "gestione dei cani in luogo pubblico o aperto"

Cittadino “Ma a Manfredonia sanno come si tiene un cane? Basta pericoli..”

"Il proprietario o detentore dell’animale è comunque responsabile di ogni azione del cane da lui condotto"

Di:

Manfredonia. ”(..) Chiunque conduca un cane, proprietario e detentore a qualsiasi titolo, in luoghi pubblici o aperti al pubblico (sono compresi anche gli uffici pubblici e tutte le aree verdi comunali tra cui le aiuole) ha l’obbligo di rispettare i seguenti divieti e prescrizioni comportamentali: 1. Conduzione dei cani: – è fatto obbligo di condurre i cani al guinzaglio in aree pubbliche o luoghi aperti al pubblico, indistintamente dalla razza. Lo stesso guinzaglio dovrà essere di lunghezza non superiore a mt. 1,50 (…)”.

“(..) il proprietario o detentore dell’animale è comunque responsabile di ogni azione del cane da lui condotto (..)”

Sono esenti dalla disciplina della presente ordinanza i cani guida che accompagnano le persone non vedenti o ipovedenti, i cani delle forze di pubblica sicurezza e della protezione civile, nell’esercizio dell’attività istituzionale (..)”

“(…) Salva ed impregiudicata l’eventuale applicazione di sanzioni previste dalle specifiche norme di legge, statali e regionali in materia, che ai sensi dell’art. 7 bis del D.lgs 18 agosto 2000 n.267 – TUEL, la violazione alle norme della presente ordinanza comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00 (…)”.

“Ecco, mi piacerebbe che tutti i cittadini di Manfredonia leggendo alcuni punti dell’ordinanza N. 16 del 23.05.2016 del Comune di Manfredonia (“ORDINANZA GESTIONE DEI CANI IN LUOGO PUBBLICO O APERTO AL PUBBLICO E DECORO URBANO“) possano ricordare la regolamentazione in materia.

Così un giovane cittadino di Manfredonia, residente nei comparti edificatori.

In allegato l’atto integrale.

allegato
ORDINANZA-GESTIONE-DEI-CANI-IN-LUOGO-PUBBLICO-O-APERTO-AL-PUBBLICO-E-DECORO-URBANO

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Valerio

    Ok il regolamento, ma perché non si dice cosa sia successo di pericoloso nella zona comparti?


  • agguerrito

    La settimana scorsa Il cane in questione ha divorato 2 adulti, 3 bambini di 10 anni e 2 da 5 anni.
    Poi si è scagliato contro le autovetture parcheggiate rompendo specchietti e lunotti.
    Infine ha acceso x ben 2 volte le erbacce secche.
    Tutto questo perchè non aveva il guinzaglio lungo al max 150cm.
    Il signore ha ragione.😂😂😂😂


  • Verità

    Nei comporti di pericoloso c’è l’uomo … Anzi, degli individui sotto nucleo familiare che recano disturbo ai proprietari di animali e ai loro amici a quattro zampe ….
    Minacciano con frasi del tipo:”togli questo cane di qua, o lo prendo a calci!”. E la cosa è bella che fatta! Prontamente arriva il calcio al proprio cane che non reca disturbo alcuno!
    Questa è gentaglia maleducata, falsi moralisti; poiché scrivono un articolo simile e illusa. Sfoggia l’animale per moda, non che questo sia affare comune ma nel momento in cui, ci si sente minacciare con quelli frasi … Scatta il crimine in testa.
    “Giovane ragazzo di Manfredonia”, così come sapientemente hai ricercato gli articoli sopracitati, preoccupati, così come altri, di imparare l’educazione e la convivenza e di evitare le minacce.


  • Zio Lino

    più cani e meno politici!


  • Manfredonia nell'era della pietra

    Non sanno come crescere i figli certe madame trozzole certi milord figuriamoci un cane, il 99% lo fa per una moda metropolitana pii che per passione.


  • caneamico

    IL PRO LEGA NON SONO I CANI MA LE BESTIE CHE LI PORTANO A SPASSO.


  • STUFO!

    COMMISSARIO PREFETTIZIO! NESSUN CONTROLLO, NESSUNA MULTA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi