Politica
Che senso ha "avere contezza", così scrivono i richiedenti pentastellati, di una vicenda che è stata ampiamente indagata dalla magistratura

Commissione criminalità e voto di scambio, Cera vs 5 Stelle

Di:

Bari, 27 giugno. ”In varie occasioni abbiamo assistito a un uso improprio nella organizzazione dei lavori e audizioni della Commissione regionale sulla criminalità. Ma ora si sta superando ogni limite e chiedo un immediato intervento del presidente Loizzo per disciplinare i lavori della Commissione. La richiesta, diffusa dalle agenzie, avanzata dai consiglieri pentastellati di ascoltare in commissione i magistrati, che hanno coordinato le indagini sul presunto voto di scambio alle regionali del 2015, ha il sapore del pretesto politico per alzare polveroni mediatici, finalizzati a screditare l’avversario di turno.

Che senso ha “avere contezza”, così scrivono i richiedenti pentastellati, di una vicenda che è stata ampiamente indagata dalla magistratura, definita dai giudici (che hanno condannato gli imputati) e archiviata dagli inquirenti che non hanno trovato elementi di rilievo penale nei confronti di altri personaggi tirati in ballo dalle intercettazioni.

Siamo all’assurdo.

La commissione ha compiti di studio sui fenomeni criminali, non può derogare alla sua missione di organo di conoscenza delle organizzazioni malavitose pugliesi e dei settori a rischio d’infiltrazione criminale per assumere finalità politiche. Per questo chiedo l’intervento di Loizzo e la convocazione urgente dei capigruppo in Consiglio regionale per riportare a chiarezza ruoli e compiti della Commissione, per evitare usi impropri e richieste non conformi alle finalità della commissione”.

(A cura di Napoleone Cera, consigliere regionale “Popolari” – 27 giugno 2017)

Commissione criminalità e voto di scambio, Cera vs 5 Stelle ultima modifica: 2017-06-27T10:40:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi