CapitanataSan Severo
Sagedil srl provvederà a tutelare la propria onorabilità e la propria impresa in tutte le sedi competenti

Compostaggio, Sagedil diffida Dino Marino

Si chiede, inoltre, al succitato consigliere l'immediata rettifica delle asserzioni fatte in merito ai terreni ex Safab, definiti "inquinati"

Di:

San Severo. Sagedil srl diffida formalmente il consigliere comunale di San Severo Dino Marino dal continuare ad associare artatamente la vicenda giudiziaria “In Daunia Venenum” al costruendo impianto di compostaggio presso lo stabilimento ex Safab, ingenerando così nell’opinione pubblica il sospetto che tra le due questioni esista una sorta di nesso. Lo reiteriamo a chiare
lettere e per l’ultima volta: non esiste alcun collegamento tra l’inchiesta per sversamento illecito di rifiuti nei terreni all’attenzione della magistratura e l’iniziativa alla quale sta lavorando la Sagedil.

Si chiede, inoltre, al succitato consigliere l’immediata rettifica delle asserzioni fatte in merito ai terreni ex Safab, definiti “inquinati”. Tale definizione è assolutamente falsa. Sagedil srl provvederà a tutelare la propria onorabilità e la propria impresa in tutte le sedi competenti.

(NOTA STAMPA)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi