Manfredonia
"L'indebitamento emerso è il frutto non del debito ma dell'investimento"

Piano di rientro, Riccardi “Sfida vera è quella di rientrare nel triennio” (video)

Non è stato ancora approvato il consuntivo della partecipata Ase SpA. Aggiornamento seduta il prossimo 28 giugno


Di:

VIDEO INTERVENTO DEL SINDACO DI MANFREDONIA RICCARDI- CONSIGLIO COMUNALE 27.06.2017

Manfredonia, 27 GIUGNO 2017. “SE siamo in queste condizioni è perchè abbiamo investito, indebitandoci. E’ indiscutibile che l’indebitamento emerso è il frutto non del debito ma dell’investimento. Questa è una città che ha scommesso su stessa. L’edilizia scolastica, ad esempio, ha rappresentato uno degli interventi più massici tra quelli operati. E’ evidente che oggi scontiamo questa situazione: c’è una spesa strutturale rigida che limita la possibilità di intervento.

Poi, l’evasione dell’IMU: a Manfredonia, grazie al piano di rientro, pagheranno tutti. Ringrazio tutti per la redazione di questo piano, un lavoraccio costato tanto lavoro: il collegio dei Revisori dei Conti, la dottoressa Maricarmen Distante, il dottor Maurizio Lacalamita. Abbiamo un piano leggibile, semplice, accessibile a tutti. Un piano flessibile. Un piano tutto politico e non tecnico. Le scelte sono state maturate su un piano politco. Il piano fornisce risposte alla Corte dei Conti, punto su punto. Questo piano non aumenterà le tasse, non taglierà i servizi. Alla lettura di quello che spendiamo forse abbiamo troppi servizi. La mensa: non abbiamo tagliato il servizio. C’è stata forse una sottovalutazione per partite importante che potevano recuperare e non l’abbiamo fatto. Ora con il Piano cercheremo di farlo”.

“La sfida vera è quella di mettere in attuazione questo piano ed arrivare da qui alla fine di rientro che siamo rientrati e abbiamo una situazione di cassa assolutamente sostenibile”. Così il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, durante il suo intervento nella seduta di Consiglio comunale di ieri, 26 giugno 2016, relativa all’approvazione del Piano di rientro 2017-2019 dell’Ente comunale sipontino.

“Perchè solo oggi” – “La riduzione dei contributi statali”. “Con molta franchezza avevamo avuto degli indicatori d’allarme, nelle prime richieste di chiarimento della Corte dei Conti. Già nel 2007, nel 2009 e nel 2010 la Corte si era pronunciata in tal senso. Criticità relative innanzitutto ad anticipazioni di tesoreria importanti. Ma il caso di Manfredonia è simile a quello di tanti altri Comuni. Ma c’è un dato: nel 2010 al Comune di Manfredonia è stato dato un contributo dallo Stato di 15 milioni di euro, nel 2016 il contributo è stato di 7 milioni di euro. Se questo è un dato irrilevante per qualcuno…Abbiamo dovuto calibrare il bilancio sulla scorta di un contributo consistente venuto meno”.

Dall’opposizione nessuna proposta migliorativa o alternativa al piano di rientro. “Ci sono state zero proposte migliorative o alternative al piano di rientro. Riduciamo i compensi agli amministratori? Sono arrivate proposte in tal senso? Il capitolo è sempre lo stesso. Si fa solo tanta demagogia. Il M5S quindi non so a cosa si riferisca”.

“I famosi mutui della Cassa depositi e prestiti non sono tornati indietro. Fra le misure adottate c’è stata quella di una riduzione. Abbiamo evitato di continuare a pagare la rata di ammortamento degli interessi. Si riporta come sempre il falso”.

“Cessione quote Oasi Lago Salso”. “La scelta di cedere gratuitamente le quote al Parco nazionale del Gargano, socio dell’Oasi Lago Salso Spa, è stata dovuta. Nel piano di razionalizzazione delle partecipate la legge indicava gli elementi sui quali si poteva mantenere, o meno, una partecipazione in una società. Il Comune di Manfredonia, per legge, non poteva mantenere questa partecipazione. Poi, non abbiamo ceduto il patrimonio dell’Oasi al Parco del Gargano ma le quote per la gestione. Nel merito valuteremo se la convenzione sottoscritta tra le parti è stata tenuta in considerazione o il Parco o l’Oasi sono inadempienti. In questo caso, il bene potrebbe tornare nella disponibilità del Comune e si potrebbe avviare una gara di carattere internazionale per la gestione”.

“Spese di rappresentanza del sindaco? Irrisorie. Staff del sindaco? Lavoro sottovalutato”. “Le spese di rappresentanza del sottoscritto? Irrilevanti. Lo staff del sindaco? Forse, è adeguato anche al minimo delle condizioni. Il lavoro che fanno i collaboratori del sindaco è di gran lunga sottovalutato rispetto a quello che si fa quotidianamente dalla mattina alla sera. Nonostante questo, lo staff del sindaco è l’unico – dal punto di vista delle spese del personale – che ha subito una decurtazione significativa, secondo me vergognosa. Le funzioni del sindaco vanno preservate perchè nel pomeriggio ci sono atti significativi che vengono redatti in assenza del personale. Ringrazio la dr.ssa Maria Teresa Valente che,nonostante la decurtazione stabilita, lavora nel pomeriggio ed è a supporto dei vari uffici. Il sindaco va in giro con una macchina privata, paga la benzina. Ho visto come girano i sindaci delle altre città, che dicono di andare in bicicletta e poi vanno in macchina…”.

Manfredonia, Consiglio approva il “Piano di rientro”

Manfredonia, 26 giugno 2017. IL Consiglio comunale di Manfredonia ha approvato il “Piano di Rientro 2017_2019 Comune di Manfredonia”. 6 i voti contrari. Non approvato il bilancio consuntivo della partecipata Ase SpA “per mancata notifica ai consiglieri dello stesso consuntivo”. I consiglieri avrebbero infatti ricevuto solo una bozza del citato bilancio.

Un aggiornamento della seduta, per la sola approvazione del consuntivo dell’Ase, è prevista per mercoledì 28 giugno, alle ore 17.

L’atto
Il Consiglio comunale ha dunque ”preso atto della Deliberazione n.57/prsp/2017 della Corte dei Conti – Sezione regionale di controllo per la Puglia notificata all’Ente in data 28 aprile.

Ha preso atto “del maggiore disavanzo dell’importo di € 5.536.707,34 accertato con delibera del Consiglio Comunale n. 23 del 7 giugno 2017 in sede di approvazione del Rendiconto di gestione 2016”.

Ha deliberato di “ripianare, ai sensi dell’art. 188 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i., il maggiore disavanzo a decorrere dall’esercizio finanziario 2017 e per i successivi 2018 e 2019, attraverso l’applicazione di una quota di disavanzo così come indicato nel seguente prospetto e previsto dall’art. 188 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.”.

Esercizio Importo del ripiano ex art. 188
2017 2.112.143,13
2018 1.946.043,33
2019 1.478.520,88
Totale 5.536.707,34

E’ stata approvata, di conseguenza, la variazione al bilancio di previsione finanziario 2017-2019.

DALL’ATTO

E’ stato dato atto che:
”- il suddetto ripiano è garantito attraverso le economie di spesa (minori spese) e l’utilizzo delle entrate correnti generali e delle maggiori entrate cosi come indicate in premessa e nell’Allegato 1 della variazione al Bilancio di Previsione 2017-2019;
– alle suddette quote di ripiano si aggiungeranno, per il periodo previsto, anche le quote relative al piano di rientro del disavanzo approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 30 del 2 ottobre 2015 a seguito del riaccertamento straordinario dei residui effettuato ai sensi dell’art. 3, comma 7, del D.Lgs. n. 118/2011;
– a norma dell’art. 188, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i. sarà cura del Sindaco trasmettere al Consiglio Comunale, con periodicità almeno semestrale, una relazione riguardante lo stato di attuazione del piano di rientro munita di parere dell’organo di revisore”.

Il Consiglio comunale ha da qui “approvato, al fine di individuare le misure strutturali dirette ad evitare ogni ulteriore potenziale disavanzo, l’allegato 2 “Piano di Rientro 2017_2019 Comune di Manfredonia” parte integrante e sostanziale al presente provvedimento”.

Con l’approvazione del Piano di rientro:
”sono incluse le misure che garantiscono il ripristino del pareggio e il recupero del disavanzo di € 5.536.707,34 accertato ai sensi dell’art.186 del D.Lgs. n. 267/2000 con delibera di Consiglio Comunale n. 23 del 7 giugno 2016; ”

” – si individuano le misure complessive per adempiere alle disposizioni indicate nella Deliberazione n.57/PRSP/2017 della Sezione Regionale di Controllo per la Puglia della Corte dei Conti”.

Focus – Delibere Corte dei Conti n.17- n.57/2017
delibera_17_2017
delibera_57_2017

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata

Aula consiliare Comune di Manfredonia (st - UF COMMF)

Aula consiliare Comune di Manfredonia (st – UF COMMF)


———————————
FOCUS BILANCIO COMUNE DI MANFREDONIA
Manfredonia. Disposizioni Corte dei Conti, Comune “riduce impegni di spesa”
Approvato il Consuntivo, Riccardi “Non accetto l’accanimento di chi si erge a moralista”
Manfredonia, Ritucci “Il Commissario prefettizio? Fa paura a chi campa di politica” (VIDEO)
Manfredonia, passa il Consuntivo. Tensione tra maggioranza e opposizione
Italo Magno a Maggioranza “I vostri limiti evidenziati a tutti i livelli”
Italo Magno “Ecco cosa hanno detto i revisori dei Conti” (II)
Manfredonia, Consuntivo. Opposizione vs Maggioranza “Dimettetevi”. “Dite falsità”

FOCUS BILANCIO COMUNE MANFREDONIA – RENDICONTO – CORTE DEI CONTI – MESSA IN MORA DEBITI FUORI BILANCIO ASE SPA
Comune Manfredonia. Rendiconto 2016. Così i Revisori dei Conti
Comune Manfredonia, “Eliminati residui attivi per un totale di 5.8 mln euro”
Manfredonia. “Costituzione in mora debiti fuori bilancio ASE”, l’atto integrale
Corte dei Conti (delibera n.57/2017 del 26 aprile 2017)
Comune Manfredonia, bilancio: esposto M5S. Prefetto “Non è stata avviata procedura di scioglimento”
Manfredonia. Consuntivo, diffida Prefettura a Comuni inadempienti. Consiglio entro metà giugno

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione Stato Quotidiano.it

Piano di rientro, Riccardi “Sfida vera è quella di rientrare nel triennio” (video) ultima modifica: 2017-06-27T11:54:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
23

Commenti


  • Deluso da Atenedonia

    Iniziamo con introitare i gettoni di presenza e il suo stipendio e dei consiglieri al fine della causa comune.


  • STUFO

    COMMISSARIO PREFETTIZIO!COMMISSARIO PREFETTIZIO!COMMISSARIO PREFETTIZIO!COMMISSARIO PREFETTIZIO!COMMISSARIO PREFETTIZIO!COMMISSARIO PREFETTIZIO!COMMISSARIO PREFETTIZIO! UFFA CHE PALLE PERO!!


  • Togli le chiappe dalla poltrona e vai in giro a controllare!

    I paraggi dello stadio incompiuto della Scaloria sono una discarica degna della terra dei fuochi!


  • La grande discarica della Scaloria!

    Sindaco vai a farti un giretto..


  • La grande discarica della Scaloria!

    Vai a vedere per Dio!!


  • Lecchino

    Mi domando come hanno fatto i sindaci precedenti a governare la città senza un staff degno del Presidente degli Stati Uniti d’America? 😉


  • Staff affollato

    Un bella cura dimagrante anche li.


  • Il conte

    In un piccolo comune lo staff non ci dovrebbe essere, ma solo un (1) mica Manfredonia e Roma piuttosto che New York!!


  • Il conte

    In un piccolo comune lo staff non ci dovrebbe essere, ma solo un (1) portavoce mica Manfredonia e Roma piuttosto che New York!!


  • antonella

    Allora, questo bellissimo piano di rientro, si dovrebbe basare sul recupero della tassa imu evase, introiti per postazioni di parcheggio a pagamento, in verità tutto da verificare, tassa di soggiorno, canoni fonti rinnovabili, ecc. Più o meno, questa è la consistenza della materia di rientro, poi si dice che i fornitori per espletare gli stessi servizi hanno accettato di rivedere i compensi spettanti a ribasso.
    A questo punto le domande sorgono spontanee,
    1a domanda: si afferma che i debiti contratti derivano dagli investimenti,
    Se è vero che dal 2010 già arrivavano all ente avvisi di possibili squilibri economici, perchè comunque si programmava investimenti di tale fattezza??
    Perchè nonostante tutto si continuava ad investire opere dopo opere???
    Se gli avvisi c erano, perchè si è speso comunque?
    Mettendo da parte le opere di edilizia scolastica, necessarie, la città aveva davvero bisogno di tutte quelle opere( rifacimento di piazza del Popolo, rifacimento della pavimentazione di corso Manfredi, rifacimento pavimentazione progetto lama scaloria con piazza annessa, posa statua re Manfredi e piazza annessa) che hanno comportato oggi un simile indebitamento a carico della comunità, non sarebbe stato più opulato e coscienzioso, alla luce degli avvisi di possibile insostenibile indebitamento, effettuare una programmazione di investimenti più calibrata e ben bilanciata secondo le effettive possibilità economiche possedute dall ente???
    Perchè invece si è continuato, investito senza prima far bene i conti in casa??
    2a perchè oggi i fornitori dei servizi riescono ad accettare una riduzione dei compensi rispetto al passato, fermorestanto il mantenimento di uguali forniture e servizio??
    Queste richieste non potevano essere espletate già a regime, fin dall inizio dei normali contratti in essere, come prassi di normalità???
    Perchè solo oggi si chiede un maggior risparmio??
    3o entrate economiche derivanti da canoni, come gia osservato da qualcuno, come si fa ad avere certezza delle entrate economiche derivanti dalle postazioni di parcheggio a pagamento, e per impostare il servizio, con quali spese ulteriori??
    Tassa di soggiorno??
    Canoni derivanti da fonti rinnovabili????????
    Recupero imu???????????????????????
    Senza fare ironia, ne scherzi, un taglio agli stipendi di sindaco, assessori e dirigenti era dovuto, le programmazioni di investimenti per opere che poi hanno comportato il maggior indebitamento dell ente, sono state assunte dal sindaco, assessori ecc. dove la comunità non ha avuto modo di esprimersi a riguardo, le decisioni in tal senso sono state calate dall alto e fatte ingoiare a tutti noi, così come questa manovra di rientro dal debito, si è detto che chi di dovere, si sarebbe assunto le proprie responsabilità, se a pagare, in un modo o nell altro, saranno sempre i cittadini, mentre nulla paga chi ha amministrato e amministra, di quali assunzioni di responsabilità parliamo?
    Si è detto che le opposizioni non hanno fatto proposte: sindaco gentilmente sono due anni che si chiede a che punto è il PIANO DI RECUPERO DEL CENTRO STORICO???
    Questo quesito da porre alla sua attenzione dobbiamo postarlo per via Pec, oppure redigere una domanda in carta bollata???
    Altresì, dobbiamo anche spiegare quale ritorno economico ed occupazionale comporterebbe la messa appunto di un piano simile???
    “E io pago!” diceva Totò


  • The King

    Manfredonia mai così inguaiata di debiti, gabelle e indecoro urbano dalla sua fondazione ad oggi.


  • Antonella.quella bella

    XANTONELLA …vai a lavorare ….renditi utile …..stai sempre dietro una tastiera a sparare c…….e.


  • ORZOWAI

    “Totò : Concittadini, amici, fratelli, paesani, compaesani, italiani, al di qua e al di là del mare, vicini e lontani. Chi vi parla è Antonio La Trippa .
    In questo momento cruciale per la vita del nostro paese bisogna separare il bene dal male, il vero dal falso.
    Se io vi dicessi che una volta eletto mi batterei per Roccasecca, nostro amato paese, farei costruire scuole, strade, acquedotti, case, case… Voi mi credereste?
    Popolo : Siii!…
    Totò : E se io vi dicessi che questi signori sono persone onorevoli, degne di fregiarsi di questo appellativo parlamentare e che adopereranno i vostri voti per il bene del paese, voi mi credereste?
    Popolo: Siii!…
    Totò : E allora sapete che cosa vi dico? Che siete degli ingenui, dei fessacchiotti, dei deficienti, degli incoscienti, perché io, una volta eletto, per Roccasecca non potrò fare un cacchio, dico cacchio; perché questi signori appena saranno eletti poseranno i loro sporchi deretani sugli scanni della camera e penseranno soltanto i loro sporchi affari; vi faranno fessi, perché sono papponi, papponi, papponi….
    Non votate per me! Non votate per me!.. “


  • Zuzzurellone Sipontino

    Aboliamo anche il contributo al Premio Re Manfredi , se dopo 25 anni non c’è la dovesse fare a sostenersi da solo, non è colpa di nessuno, se chiude. Ed a proposito di chiusura, mancando il contributo al carnevale perchè non chiudere anche l’agenzia del turismo? I Manfredoniani, sono sicuro, capirebbero.


  • Giuseppe

    Si tratta di risorgere dalle ceneri…e c’è chi vi permette tutto questo, ancora!


  • antonella

    Lavorare? Magari onestamente, meritanto ogni centesimo, ma quanti posso vantare simili dignità??


  • Giovanni

    Meritanto. ..hahaha…sei messa male, torna a scuola, altro che lavorare.

    Ma chi vuoi che ti paghi …


  • Gregorio

    Avete dissanguato le casse di una comunitarie! Dimettevi e andate a lavorare se siete capaci!


  • Il lungomare degli orrori

    Grazie per gli scempi e gli orrori dell’ex lungomare del sole.


  • antonella

    Giovanni, la mia buona educazione mi spinge a risponderti cordialmente, il commento di cui sopra, era “metaforico”, riguardo a chi pagherebbe, puoi stare tranquillo, il valore professionale, morale o intellettuale di una persona, non si deduce certo da osservazioni contenute in un commento tanto inutile per quanto povero intellettivamente come il tuo.
    Cordialità


  • Pasquino

    Effettivamente sarà molto dura visto che questo più che un piano e’ un sottoscala. Con quanto sforzo hanno previsto il recupero di tasse per diversi euro pur sapendo di avere e di essere gestori di un esattoria che non funziona. Mega tabelloni pubblicitari fanno scuola. La riduzione delle spese previste dalle entrate del titolo IV. Che svendiamo il patrimonio immobiliare? Personalmente penso sia chimerico per cui alla Corte dei Conti l’ardua sentenza.


  • Giovanni

    Eh no Antonella, così non va…non ci divertiamo.

    Non ti trattenere,
    tira fuori la tua vera natura,
    tira fuori gli insulti,
    tira fuori l’Alice che è in te.

    Ripeti ancora una volta che chi non è d’accordo con te è un lecchino, è pagato dal Pd, servo del potere e bla bla bla e deve andare a lavare gli scogli.

    E non dimenticarti di dire….
    Vogliamo (parli al plurale perchè siete in due, tu e Alice) il commissario prefettizio

    ahahahhaahahhahahahahahahahaha
    hahahahahahahahahahahahahahahaah


  • STUFO!

    COMMISSARIO PREFETTIZIO A MANFREDONIA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi