ManfredoniaZapponeta
Giornata di “operazione spiagge pulite” con il patrocinio del comune di Zapponeta

Zapponeta, stop ai mozziconi abbandonati sulle spiagge

“Sono certo che nessuno di noi butterebbe mai un mozzicone di sigaretta nel proprio salotto o a casa di amici, eppure a troppa gente viene spontaneo lasciare le cicche per strada"


Di:

Zapponeta – PER il quinto anno consecutivo la FIDAS di Zapponeta ha organizzato per sabato 1 agosto, con partenza alle ore 16 dalla spiaggia libera di torre di Rivoli, una giornata di “operazione spiagge pulite” con il patrocinio del comune di Zapponeta, aderendo alla campagna “Ma il mare non vale una cicca?” promossa dall’associazione Marevivo in collaborazione con JTI (Japan Tobacco International), con il supporto del Sindacato Italiano Balneari, il sostegno del Corpo delle Capitanerie di Porto e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente. Il progetto consiste alla promozione e distribuzione dei posaceneri (gratuitamente) a tutti quei turisti (e non) che affollano in questo periodo le spiagge di tutta la costa del comune di Zapponeta da torre di Rivoli fino alle spiagge libere del centro cittadino. Ad aiutare i volontari della FIDAS di Zapponeta saranno i ragazzi della FIDAS giovani di San Severo coadiuvati dall’instancabile Rinaldo Consoletti.

“Sono certo che nessuno di noi butterebbe mai un mozzicone di sigaretta nel proprio salotto o a casa di amici, eppure a troppa gente viene spontaneo lasciare le cicche per strada, un gesto che in estate si trasforma con altrettanta naturalezza nell’abbandonarle sulla spiaggia. Il mare è la fonte della nostra vita. – dichiara il presidente della FIDAS di Zapponeta Fabio Cercio – E’ importante tutelarlo anche attraverso comportamenti che consideriamo minimi, ma che determinano grandi danni.” Lungo gli 8mila km di coste italiane mille volontari saranno impegnati nella distribuzione dei posacenere tascabili, lavabili e quindi riutilizzabili. Un’iniziativa che permetterà di risparmiare al mare una fila di mozziconi che, percorrendo la dorsale adriatica, lega il Veneto all’Abruzzo, coprendo una distanza di oltre 550 km. Il mozzicone di sigaretta è un rifiuto e, come tale, va gettato in maniera corretta. Il tempo necessario per smaltire un mozzicone di sigaretta va da 1 a 5 anni. Un problema solo apparentemente limitato, ma che se considerato non su base individuale ma a livello aggregato raggiunge dimensioni davvero importanti.

Considerando un consumo medio di 12 sigarette al giorno per fumatore (dati dell’Istituto Superiore di Sanità) è ragionevole affermare che per effetto delle sette edizioni, la distribuzione di oltre 600.000 posacenere ha consentito di evitare che quasi 20 milioni di cicche finissero nel mare e nelle spiagge.

Zapponeta, stop ai mozziconi abbandonati sulle spiagge ultima modifica: 2015-07-27T18:41:26+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This