Manfredonia
"L'Ente, sul fronte delle Entrate, ha già provveduto a rivedere in aumento le tariffe per l’utilizzo degli impianti sportivi

Gestione Miramare, così la Giunta ha chiesto la “disdetta anticipata”

"Necessità, nell’ambito dei processi di rivisitazione della spesa (..)"

Di:

Manfredonia. MENTRE è tutto pronto per la nuova stagione sportiva del Manfredonia calcio srl – ‘targata’ Energas –, è stata pubblicata la delibera con la quale la Giunta comunale sipontina ha espresso “atto di indirizzo affinché vengano posti in essere (..) tutti i provvedimenti amministrativi necessari per avvalersi dell’art. 2, punto 3, della Convenzione per la concessione e la gestione in uso dell’Impianto Sportivo Comunale “Miramare” di Manfredonia sottoscritta in data 09.10.2014, Rep. n. 9437, che prevede la possibilità in capo al concedente della disdetta anticipata, secondo le modalità ivi contenute. “All’attuazione del presente atto provvederà il Dirigente del V Settore e ogni altro ufficio per quanto di competenza”.

L’atto. ”Con Deliberazione della Giunta Comunale n. 192 del 19.08.2014 veniva approvato l’atto di indirizzo per la concessione in uso dell’impianto sportivo Comunale “Miramare” in favore dell’A.S.D. Manfredonia Calcio; con Determinazione Dirigenziale n. 1103 del 16.09.2014 si stabiliva di dare attuazione, secondo gli indirizzi dell’Amministrazione Comunale, alla concessione del servizio di gestione del (..) “Miramare” in favore della summenzionata associazione sportiva dilettantistica, per la durata di anni 3, rinnovabili;

Con la stessa Determinazione si approvava lo Schema di Convenzione per l’affidamento in uso ed in gestione dello Stadio Comunale “Miramare” alla medesima associazione; con nota del Dirigenziale prot. n. 33082 del 09.10.2014, trasmessa al Servizio “Appalti e Contratti” del Comune, si indicavano precisazioni varie, ad integrazione del suddetto Schema di Convenzione;

La Convenzione in questione veniva regolarmente sottoscritta in data 09.10.2014, Rep. n. 9437, per l’esplicazione dei suoi effetti triennali fino alla data del 09.10.2017, con assegnazione di un
corrispettivo annuo di € 120.000,00 a carico del Bilancio Comunale e con decorrenza dall’anno di gestione 2015.

Atteso che il Documento unico di programmazione per il triennio 2016-2018, approvato con deliberazione consiliare n. 14 del 30/05/2016 prevede pervasivamente una generale rivisitazione della spesa, oltre che un rinvigorimento delle entrate; Dato atto che questo Ente, sul fronte delle Entrate, ha già provveduto a rivedere in aumento le tariffe per l’utilizzo degli impianti sportivi, giusta deliberazione di Giunta comunale n. 190 del 18/09/2015.

(…) la Giunta comunale, proseguendo nella medesima direzione, con deliberazioni n. 75 e 76 del 27/04/2016 ha provveduto a rideterminare anche le tariffe del servizio mensa e del servizio di trasporto scolastico; Stante l’imminente scadenza prevista per l’assestamento di bilancio e la salvaguardia degli equilibri di bilancio 2016-2018, fissati dalla normativa vigente al 31 luglio.

Considerato che per conseguire l’obiettivo relativo al permanere degli equilibri generali di bilancio, occorre porre in essere ogni azione tesa a verificare le coperture finanziarie per la
realizzazione dei programmi dell’Ente; accertato che la Convenzione per l’affidamento in uso ed in gestione dello Stadio Comunale “Miramare”, all’art. 2, comma 3, prevede la possibilità in capo al concedente della disdetta prima della scadenza, da comunicarsi a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno almeno sei mesi prima della scadenza anticipata (..)”.

”(..) necessità, nell’ambito dei processi di rivisitazione della spesa, di sperimentare, in via temporanea, la gestione diretta dell’impianto sportivo Comunale “Miramare” avvalendosi della facoltà di disdetta anticipata, innanzi richiamata (…)”.

ALLEGATO
n146 del 18072016

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • agguerrito

    Che stron..a…..


  • IL GIULLARE SIPONTINO

    SFRATTATELI!!!!!!!!!!!!!!!!!! CACCIATELI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


  • Ze peppebarese

    Ma il comune ha mai spiegato che senso ha dare in gestione una struttura sportiva e in più dare soldi alla asd che gestiva ? Non credo che chi da in gestione una pizzeria paga, ma al contrario viene pagato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati