Manfredonia
A cura di Marilina Ciociola

Manfredonia, Gal presenta la Strategia “E ora la scrittura del PAL”

"Il nostro lavoro continua con la scrittura del PAL, Piano d'Azione Locale'", è stato detto a fine conferenza

Di:

Manfredonia. “PRIMO nel presentare la strategia di sviluppo in Puglia; il più numeroso in quanto coinvolge i comuni di Manfredonia, Margherita di Savoia, Zapponeta, San Ferdinando, Trinitapoli e Barletta per un totale di 196.000 abitanti; creatore di un ‘plurifondo’ che prevede l’unione del fondo agricolo e ittico“. Questi alcuni dei “primati” del GAL Daunofantino, illustrati ieri – martedì 26 luglio, nel Centro di Informazione e Accoglienza Turistica in Piazzetta Mercato – nell’ambito dell’incontro in plenaria per “illustrare al territorio la Strategia di Sviluppo Locale individuata durante i lavori svolti nei mesi precedenti.”

Il Gal Daunofantino si appresta infatti a concludere le attività per ”la candidatura della strategia di sviluppo locale a valere sul bando della regione Puglia Misura 19 – sottomisura 19.1 “Sostegno preparatorio”, al cui partenariato hanno aderito enti pubblici, associazioni di categoria, associazioni culturali e onlus, privati e cooperative”.

Presenti ieri tra l’altro alla conferenza Giuseppe Cammarota, assessore del Comune di Barletta, il sindaco di Zapponeta Vincenzo D’Aloisio, assente il rappresentante del Comune di Manfredonia, impegnato in consiglio comunale.

Il dott. Cassandro ha reso alcuni dei requisiti essenziali per la partecipazione al progetto (omogeneità del territorio, presenza di prodotti dop, etc…) e soprattutto i 3 obiettivi su cui si sviluppa la strategia:
– TURISMO SOSTENIBILE
– VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE E NATURALE
– SVILUPPO E INNOVAZIONE DELLE FILIERE ITTICHE, MANUFATTURIERE, ARTIGIANALI, AGRICOLE.

In seguito l’intervento della dott.ssa Spadafora che ha illustrato gli strumenti per raggiungere i suddetti obiettivi.
I obiettivo: servizi ed offerta turistica integrata e territorialmente caratterizzata;
sistema degli attrattori ambientali, culturali, storici, architettonici e religiosi;
II obiettivo: investimenti di piccola scala funzionali all’innovazione del territorio;
sistemi integrati di gestione delle iniziative di valorizzazione;
III obiettivo: innovazione delle attività ittiche e delle attività extra agricole;
sistemi collettivi che favoriscano la commercializzazione dei prodotti.

Gli obiettivi sono frutto di due incontri e delle più interessanti proposte della gente a cui si chiede ancora di partecipare compilando il questionario che si trova sul sito del Gal daunofantino.

“Il nostro lavoro continua con la scrittura del PAL, Piano d’Azione Locale'”, è stato detto a fine conferenza.

(A cura di Marilina Ciociola, Manfredonia 27 luglio 2016)



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Manfredonia in Movimento

    Potreste iniziare a lanciare e realizzare iniziative come #ManfredoniaPulita.
    Il turista non va dove le città sono sporche e trasandate.
    Siponto è un cumulo di rifiuti, per esempio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati