EditorialiManfredonia
A cura di Nino Sangerardi

Regione Puglia, soldi per associazioni e fondazione e osservatorio

Di:

Bari. Quanto denaro spende la Regione Puglia in favore di associazioni e istituti e fondazioni e vari osservatori? Non pochi. Per esempio le sovvenzioni elargite,anno 2016, a ITACA, Fondazione Gianfranco Dioguardi, Tecnostruttura,O.I.C.S.,Ipres,Cinsedo.

ITACA vuol dire istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale. Un sodalizio fra le Regioni italiche e le Province autonome di Trento e Bolzano in materia di contratti pubblici. Ebbene sì, le Province sono vive e vegete o hanno cambiato nome in Città metropolitana : la nomenklatura politicante e burocratica non è stata eliminata.

La sede di ITACA si trova a Roma,presidente è Anna Casini presidente Regione Marche, tre i vicepresidenti mentre il Consiglio direttivo è formato da ben 22 membri che rappresentano gli Enti Regione, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, la Confindustria,Lega Coop.,il sindacato Cisl,eccetera. La quota annuale versata dalla Regione pugliese è di 12 mila euro.

La Fondazione Dioguardi ha sede in Bari. Promuove e coordina iniziative finalizzate “ a incentivare processi di accumulazione e diffusione del Sapere”. Perchè la Regione sborsa 15 mila euro per l’adesione alla Fondazione? Considerato che è di particolare rilevanza “… sulla base degli obiettivi di pubblica utilità del programma di Governo regionale,in particolare di crescita culturale e socio-economica del territorio”. Presidente onorario è Gianfranco Dioguardi, presidente Franco Maggiore, nel consiglio di amministrazione ci sono Nicola Costantino,Carla Garbagnati Dioguardi,Vito Albino,Vincenzo Maiorano.

La sigla O.I.C.S. sta per osservatorio interregionale sulla cooperazione per lo sviluppo. Che cosa è? Un supporto alla Regione per la realizzazione di attività che possono favorire lo sviluppo culturale e socio-economico delle popolazioni. Presidente è il presidente della Giunta regionale Molise,vicepresidente il presidente della Regione Sardegna, il consiglio direttivo composto da quattro Regioni tra cui la Puglia,direttore generale avv.Andrea Ciaffi,vicedirettore generale Mario Gay. OICS ha svolto consulenza per il progetto del portale internet EuroPuglia.it–affidato alla società 3PuntoZero al prezzo di 14.640,00 euro– riconducibile alla sezione Mediterraneo della Regione Puglia. Quest’ultima per il 2016 ha sborsato la rata di euro 22.000,00.

IPRES significa istituto pugliese di ricerche economiche e sociali. La Regione si avvale dell’Ipres per la messa in opera di studio,programmazione e accrescimento professionale della pubblica amministrazione nel settore dello sviluppo sociale e economico. Presidente del consiglio di amministrazione Vito Sandro Leccese,vicepresidente Mario De Donatis,consiglieri Alessandro Ambrosi, Ferando Cocola,Luciano Loiacono.Quanto costa alla Regione Puglia la partecipazione all’Ipres per l’anno 2016? Quattrocentomila euro.

L’associazione Tecnostruttura per le Regioni svolge la costante assistenza e consulenza in favore delle Regioni e Province autonome. Presidente è Gianfranco Simoncini presidente della Regione Toscana,vicepresidente Valentina Aprea assessore della Regione Lombardia,componenti Massimiliano Smeriglio assessore Regione Lazio e Elena Donazzan assessore Regione Veneto.

La Regione Puglia vi aderisce pagando 40.000,00 euro all’anno. Dulcis in fundo ecco il Cinsedo: centro interregionale di studi e documentazione per forme d’intervento regionale. In particolare, pone in essere indagini,rilevazioni e studi sull’ordinamento regionale,fornisce informazioni e documentazioni sulla vita pregnante delle Regioni e Province autonome. Azionisti di Cinsedo sono le venti Regioni italiane. Oltre a presidente e vicepresidente si contano l’Ufficio di presidenza formato da quattro presidenti di Regione, un segretario generale,numeroso l’ufficio stampa, la residenza a Roma in via Parigi. La Puglia per il 2016 ha deliberato euro 226.240,00 euro.

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati