Cronaca

Celenza, piano di gestione per Life Fortore: riunione sindaci-commissario Ente Montano


Di:

Celenza Valfortore (Foggia)

Celenza Valfortore (Foggia - image: archivio, google)

Celenza Valfortore – NELL’ATTUAZIONE del Piano di Gestione del progetto ‘Life Fortore’, sarà il Comune di Casalnuovo Monterotaro a succedere alla Comunità dei Monti Dauni Settentrionali come ente capofila. La decisione è stata presa ieri, giovedì 26 agosto, nel corso di una riunione cui hanno preso parte Antonello Summa, Commissario Liquidatore del soppresso ente montano; il sindaco di Celenza Valfortore Francesco Santoro, i primi cittadini di Carlantino, Torremaggiore, Castelnuovo della Daunia e Casalnuovo e i rappresentanti dell’Autorità di Bacino di Campobasso e del Centro Studi Naturalistici.

“Nella prima fase – dichiara Antonello Summa – la struttura tecnica della Comunità Montana potrà ancora dare il proprio apporto. I sindaci hanno concordato di individuare nel Comune di Casalnuovo l’ente capofila. Il prossimo incontro, già fissato, lo terremo il 17 settembre, quando cominceremo a lavorare sui progetti”.

I Comuni del Fortore, attraverso la presentazione di progetti inerenti alla valorizzazione, alla salvaguardia e al recupero dell’area, concorreranno all’assegnazione di finanziamenti con cui attivare interventi e iniziative per la rivitalizzazione della zona.

“La valle del Fortore – afferma Francesco Santoro, sindaco di Celenza Valfortore – è un’area ricca di straordinarie potenzialità, con i suoi boschi abitati da centinaia di specie animanli e vegetali rappresenta un patrimonio unico di biodiversità e paesaggi. E’ di fondamentale importanza riuscire a lavorare sinergicamente, con i comuni e gli altri enti, per ottenere le risorse necessarie alla valorizzazione di quel patrimonio”.

Celenza, piano di gestione per Life Fortore: riunione sindaci-commissario Ente Montano ultima modifica: 2010-08-27T20:26:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi