CapitanataManfredonia

Tribunale di Rodi, si dimette il sindaco Pinto, servirà?

Di:

(Ph: rodigarganico.blog.tiscali@)

Foggia – E’ di questa mattina la notizia ufficiale; il dott. Nicola Pinto rassegna le proprie dimissioni e si unisce al corteo di sindaci che stanno tentando di salvare il Tribunale di Rodi Garganico. La giustizia e la sicurezza del Gargano rischiano di essere compromesse, il Tribunale di Rodi Garganico deve restare aperto, ma sembra essere davvero troppo tardi per salvarlo.

L’ultima spiaggia sembrano essere, ad avviso dei sei sindaci dei comuni interessati, le dimissioni ufficiali.

Ma serviranno davvero allo scopo?

In tempi non sospetti il Sindaco di Rodi Garganico ha lottato con determinazione per il mantenimento del presidio lucerino, come se il vero problema fosse la chiusura del tribunale di Lucera, distogliendo l’attenzione o quantomeno dedicando poco tempo al tribunale rodiano sezione staccata di Lucera.

Secondo il Primo Cittadino di Rodi era di fondamentale importanza evitare di convergere il presidio su Foggia per ragioni ancora incomprensibili, mentre il ministero procedeva ignorando tutto e tutti alla chiusura non solo del presidio di Lucera, ma soprattutto di quello di Rodi, ultimo avamposto di Giustizia del Gargano.

La soluzione più naturale, in realtà, era quella di lasciar perdere Lucera o Foggia, in fin dei conti è molto più comodo raggiungere Foggia che Lucera ed in termini di distanza le due città sono ad un quarto d’ora di auto, quindi i disagi dello spostamento di presidio sarebbero stati minimi, ma dedicarsi con tutte le proprie forze al mantenimento del tribunale di Rodi, vista la sua importanza anche in termini di casi trattati.

(Ph: rodigarganico.blog@)

Il tempo c’era e le soluzioni anche, purtroppo però il tempo è trascorso tra cortei degli avvocati, occupazione della sede del tribunale rodiano e manifestazioni varie ed inutili, nel frattempo il Ministero ufficializzava la chiusura ed il Sindaco di Rodi ora si vede costretto a gettare la spugna assieme agli alti sindaci interessati dalla questione tribunale. Ma resteranno, come prevedibile, solo un gesto simbolico consapevole della sua inutilità oppure vedremo per la prima volta un atteggiamento di coerenza almeno da parte del dott. Pinto?

Vedremo il Prefetto di Foggia confermare le dimissioni di questi sindaci oppure li vedremo ritirarle, con in testa a tutti il sindaco di Rodi, entro i venti giorni dalla notifica previsti dalla legge?

Da sottolineare il coraggio e la fermezza di idee del Sindaco di Peschici, neo eletto che si sta distinguendo nel Gargano per la sua amministrazione capace, confermando dimettendosi assieme agli altri di non essere attaccato alla poltrona appena conquistata, ma che la priorità sul Gargano è la giustizia, la quale potrebbe essere in serio pericolo a causa della chiusura del tribunale di Rodi.

(Fonte: http://rodigarganico.blog.tiscali.it/)

Tribunale di Rodi, si dimette il sindaco Pinto, servirà? ultima modifica: 2013-08-27T13:32:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi