GarganoManfredonia
Lunedì 31 agosto 2015, ore 17.30

Carpino, presentazione mostra ‘Un anno di arte in Capitanata’

ARTANDO, il progetto costruito dal Consorzio delle Pro Loco del Gargano, si arricchisce oggi di inediti attori: si tratta di artisti brasiliani, turchi, cinesi, rumeni, iraniani, australiani, albanesi, inglesi e italiani

Di:

Foggia – ARTANDO, il progetto costruito dal Consorzio delle Pro Loco del Gargano, si arricchisce oggi di inediti attori: si tratta di artisti brasiliani, turchi, cinesi, rumeni, iraniani, australiani, albanesi, inglesi e italiani. Le loro opere saranno esposte fino al mese di maggio 2016 nei palazzi e nei luoghi di interesse storico, ma anche negli ordinari ambienti di lavoro, come negli agriturismo e le masserie didattiche del territorio di Capitanata.

Tra i Comuni e le Pro Loco che hanno già aderito vi sono Carpino, Vico del Gargano, Bovino, San Giovanni Rotondo, Vieste, Cagnano Varano, Foggia, Casalnuovo Monterotaro e Monte Sant’Angelo, dove in occasione dell’anno Vossiano (Herbert Voss, pittore tedesco del 900), la mostra si concluderà. Per la presentazione ufficiale della mostra, che avverrà il 31 agosto a Carpino nel Palazzo Baronale, interverranno Angelo Marino, presidente del Consorzio Pro Loco Gargano, Rocco Manzo, Sindaco di Carpino, Michele Sementino, Sindaco di Vico del Gargano, Antonella M. Fattibene, Assessora alla Cultura di Bovino, Giuseppe Palladino, presidente BCC San Giovanni Rotondo, Francesco Schiavone, presidente GAL Gargano, Alberto Casoria, presidente GAL Meridaunia, Billa Consiglio, presidente Promodaunia, Ignazio Garau, direttore di Città del Bio, Stefano Pecorella, presidente del Parco Nazionale del Gargano, Elena Gentile, Parlamento Europeo – intergruppo ruralità e biodiversità. L’incontro, moderato da Pietro Guerra, consigliere nazionale UNPLI e docente dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, si concluderà con una tavola rotonda alla quale parteciperanno, tra gli altri, Michele Simone, presidente della Pro Loco di Carpino, Giorgio Ventricelli, ufficio stampa Cantine Teanum, Guido Pensato, autore e curatore, Michela Mezzanotte, architetta, Antonietta Notarangelo, curatrice free lance, Gennaro Tedesco, giornalista de Il Fatto del Gargano.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi