Economia
Nota stampa

Credito, Abi: in 7 mesi prestiti +16% e mutui +82%

Ancora peggio il settore dei mutui - aggiunge Rienzi - negli ultimi 7 anni i finanziamenti concessi dalle banche per l'acquisto di una abitazione sono crollati del 72%, con una contrazione superiore ai 45 miliardi di euro"

Di:

Roma – I dati su prestiti e mutui diffusi oggi dall’Abi rappresentano una “vittoria di Pirro”. Lo afferma il Codacons, che spegne l’entusiasmo dell’associazione bancaria italiana. “Riteniamo del tutto fuori luogo esultare per gli incrementi registrati nel settore del credito, quando la base di partenza è non solo negativa ma addirittura disastrosa – spiega il Presidente Carlo Rienzi – I numeri confermano come, sul fronte di prestiti e mutui, siamo ancora lontanissimi dal tornare ai livelli pre-crisi. Basti pensare che solo da agosto 2011 ad agosto 2014 i prestiti bancari alle imprese sono diminuiti della maxi-cifra di 89 miliardi di euro, segnando un calo del -8,9%. Ancora peggio il settore dei mutui – aggiunge Rienzi – negli ultimi 7 anni i finanziamenti concessi dalle banche per l’acquisto di una abitazione sono crollati del 72%, con una contrazione superiore ai 45 miliardi di euro”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi