Capitanata
Cinquemila persone alla Festa del Vino, 3mila per la seconda edizione de La Notte Bianca

Made in Orsara, l’estate orsarese fa il pienone

Grande partecipazione per Karaoke Night Festival, Grigliata Letteraria e Laboratori del Grigio

Di:

Orsara di Puglia – “Made in Orsara 2015 – Summer Edition”, il programma dell’agosto orsarese, “ha riscosso un successo che è andato oltre le nostre migliori aspettative”, ha dichiarato Tommaso Lecce, il sindaco di Orsara di Puglia, tracciando un primo bilancio dell’estate. “Alla nostra Notte Bianca”, ha aggiunto Rocco Dedda, vicesindaco con delega agli eventi, “hanno partecipato circa 3mila persone”. E’ il segno che, al di là delle manifestazioni orsaresi più importanti e conosciute anche a livello nazionale, anche altri appuntamenti stanno consolidandosi, contribuendo a promuovere il patrimonio del paese dell’Orsa.

Made in Orsara ha offerto 27 manifestazioni, 40 ore di musica dal vivo e poi, ancora, teatro, libri, appuntamenti enogastronomici, visite guidate notturne, mostre e tanto altro. Un ottimo riscontro hanno avuto le due serate (8 e 9 agosto) del Karaoke Night Festival. Buono il livello di partecipazione e coinvolgimento anche per la seconda edizione della Sagra delle Lajanelle e Fasule. Il 18 agosto si è svolta la seconda edizione della Grigliata Letteraria con il gemellaggio tra le comunità di Orsara di Puglia e Montaguto Irpino. Con il successo della compagnia teatrale orsarese “Senza Nome”, per cui vanno ringraziati Antonio Garibba e il team di attori orsaresi, si è chiuso il Made in Orsara-Summer Edition 2015. “Orsara ha proposto una serie di iniziative variegate e a basso costo per l’amministrazione”, ha spiegato Rocco Dedda “per cui va dato merito alle associazioni, ai volontari, alle guide, alle forze dell’ordine, a tutti coloro che si sono impegnati e alle attività commerciali che hanno contribuito in forma diretta alla realizzazione di diversi spettacoli”. Un eccellente riscontro lo hanno avuto i Laboratori del Grigio e gli spettacoli musicali di Rocco Accettullo, le iniziative in cui sono stati protagonisti Ministry of Music, Leonardo Rossetti, Michele Pilla, Mikele Illusionista, il Centro studi danza, La Settimana Allegra e le guide che hanno accompagnato i visitatori alla scoperta del patrimonio di Orsara. L’estate orsarese, tuttavia, era già iniziata con un grande successo, quello riscosso il 27 giugno dalla 28esima Festa del Vino che ha portato in paese circa 5mila persone con 1.100 ticket acquistati per avere accesso alla galleria enogastronomica. I costi relativi all’organizzazione del programma sono stati drasticamente ridotti facendo leva sulla collaborazione con le realtà associative e i talenti orsaresi. Spendere poco non è necessariamente un merito, ma lo diventa nel momento in cui la volontà di diminuire le spese è accompagnata da un progetto capace di produrre qualità e partecipazione. Il progetto di “Made in Orsara” consiste nel mettere a frutto i talenti del paese e il suo patrimonio culturale per fare promozione e far crescere le realtà orsaresi. A Orsara di Puglia, di associazioni realmente attive ce ne sono diverse, tante per un paese che conta poco meno di 3mila abitanti. Tutti comprendono che fare qualcosa, impegnarsi e collaborare porta comunque dei vantaggi alla Comunità.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi