Regione-Territorio
Bando pubblico aperto a tutti i cittadini dell’Unione europea

Quel concorso denominato La Murgia abbraccia Matera

I partecipanti dovranno elaborare proposte che permettano alla Commissione giudicatrice di individuare, tramite graduatoria, i tre vincitori a cui eventualmente affidare con procedura senza gara la fase successiva della progettazione


Di:

La Giunta regionale pugliese ha approvto lo schema del concorso di idee “La Murgia abbraccia Matera”. Bando pubblico aperto a tutti i cittadini dell’Unione europea,in particolare ingegneri e architetti in forma singola o associata,consorzi,designer,dottori agronomi e forestali,esperti in conservazione dei beni culturali,archeologi.

I partecipanti dovranno elaborare proposte che permettano alla Commissione giudicatrice di individuare, tramite graduatoria, i tre vincitori a cui eventualmente affidare con procedura senza gara la fase successiva della progettazione. Al primo classificato spetta il premio di 15 mila euro al netto di Iva,10 mila al secondo e 5 mila in favore del terzo.
Oggetto della competizione è lo scenario degli antichi tracciati come la Via Appia nel confine più ristretto del materano,ovvero i territori di Altamura, Gravina,Laterza e Ginosa che comprendono una tra le più importanti testimonianze di archeologia rurale d’Italia.

Si punta ad ampliare l’offerta di itinerari e contenitori culturali in vista di Matera 2019 capitale della cultura europea, e valorizzare con azioni di promozione la rete di jazzi e poste situati nelle aree murgiane,cisterne,abbeveratoi,piscine e tutti i manufatti storici legati alla pastorizia.

Previsti il recupero del patrimonio industriale e agricolo produttivo dismesso finalizzato alla fruizione pubblica,la diffusione di prodotti e servizi innovativi in grado di mettere in luce la cultura materiale e immateriale del territorio d’Apulia,sperimentazione di buone pratiche ambientali e riuso di antichi complessi e siti di archeologia industriale e rurale.
L’iniziativa “La Murgia abbraccia Matera” rientra nel programma ideato dalla Regione Puglia(Legge regionale n.40/2016) che mette in risalto i beni archeologici e l’architettura rurale e industriale riconoscendone l’importanza per lo sviluppo economico della Puglia.

Si rammenta che nel 2016 il Ministero dei Beni e Attività Culturali ha indetto l’Anno dei Cammini d’Italia al fine di promuovere “… i percorsi escursionistici pedonali o fruibili con altre forme di mobilità dolce sostenibile come green road,vie di pietra,ciclovia”.Occasione di rilancio per il turismo con stanziamento ministeriale di quattro milioni di euro. La Regione Puglia oltre a far parte del Comitato dei Cammini d’Italia è capofila del progetto europeo “ South culture routes” a cui aderiscono le Regioni Abruzzo,Basilicata,Calabria,Campania,Molise e Sicilia.
Trattasi della valorizzazione dei percorsi culturali e religiosi del Sud Italia. Per esempio, la via Appia,la via Traiana con le bretelle della via Leucadensis e della via Sallentina,la via Micaelica,la via Francigena,la ciclovia dell’Acquedotto pugliese.

Insomma, la Puglia è tutto un “cammino” con i suoi itinerari di particolare rilievo che rappresentano uno stile di vita nonché attrazione turistica ogni giorno dell’anno.
Nel progetto inerente i Monti Dauni grande attenzione è stata data alla Via Francigena e ai tratturi della transumanza.

La strada Francigena,itinerario del Consiglio d’Europa, che parte da Canterbury arriva a Roma e prosegue fino a Brindisi con un’estensione in quel di Santa Maria di Leuca rappresenta una nuova forma turistica di qualità.

(A cura di Nino Sangerardi, 27.08.2017)

Quel concorso denominato La Murgia abbraccia Matera ultima modifica: 2017-08-27T21:23:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi