Cultura
Promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di San Severo

Inchiostro al Museo 2016: il Fumetto in giallo

Impossibile non nominare il grande Benito Jacovitti con i suoi personaggi Cip l'Arcipoliziotto

Di:

Foggia. Prosegue la rassegna ‘InChiostro al Museo 2016 – Speciale Buon Compleanno Paz’, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di San Severo, con la serata ‘Il fumetto in Giallo’, una conversazione di Enzo Verrengia, scrittore, sceneggiatore e giornalista, che si svolgerà venerdì 30 settembre, alle ore 19.30, presso il Chiostro del MAT Museo dell’Alto Tavoliere, con ingresso gratuito. “Durante la serata l’ospite del MAT – spiega l’assessore alla Cultura, Celeste Iacovino – traccerà un percorso sui legami tra il Fumetto ed il Giallo, con prestiti reciproci di personaggi, quali James Bond, Poirot, Sherlock Holmes, Batman, con contaminazioni di trame e stile, fino ad arrivare alle più recenti Graphic Novel e senza tralasciare alcuni videogiochi, in cui mistero e crimine diventano interattivi”. Si partirà da Dick Tracy, il famoso poliziotto dei fumetti in impermeabile giallo, che nasce nel 1931, tra gangster e criminalità reali, e diventa il prototipo dell’eroe incorruttibile senza macchia e senza paura. La conversazione e le immagini non trascureranno di certo Topolino che, sin dai primi anni Quaranta, collabora con la Polizia per risolvere dei casi. Saranno raccontati anche i fumetti di genere noir, sviluppatosi negli anni Sessanta, con l’avvento di Diabolik, noto ladro ideato da Angela e Luciana Giussani.

Impossibile non nominare il grande Benito Jacovitti con i suoi personaggi Cip l’Arcipoliziotto (un buffo investigatore che “risolve i casi” dopo che qualcun altro ha già fornito le dovute spiegazioni), Gallina (suo assistente) e Zagar (criminale in calzamaglia inseguito dall’investigatore), nonché Nick Raider di Claudio Nizzi, pubblicato da Sergio Bonelli Editore, investigatore a New York per la Squadra Omicidi, fumetto italiano la cui prima uscita è avvenuta nel 1988. Non solo poliziesco ma anche noir e thriller. Enzo Verrengia sarà accompagnato dalle note live di Mirella Foschi (voce), Nazario La Piscopia (pianoforte), Guido Russi (basso elettrico), Antonio Carretta (tromba), Giuseppe Altieri (batteria), che eseguiranno colonne sonore di film gialli, polizieschi, di spionaggio e thriller. In caso di maltempo, l’evento si svolgerà nell’Auditorium del MAT. “Con questo appuntamento – conclude l’assessore alla Cultura, Celeste Iacovino – puntiamo a coinvolgere come sempre anche quelle fasce di popolazione che spesso, ed erroneamente, vengono considerate fuori dal target museale. La cultura è un patrimonio comune ed è giusto che si rivolga ad ogni fascia d’età con metodi nuovi e linguaggi innovativi capaci di coinvolgere giovani e adulti”.

Gli eventi della rassegna ‘InChiostro al Museo 2016 – Speciale Buon Compleanno Paz’ proseguiranno anche a ottobre, fino alla conclusione della mostra collettiva ‘Buon Compleanno Paz!’, visitabile fino al 16 ottobre presso l’area espositiva del MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo.
Le iniziative – coordinate dall’Assessore alla Cultura Celeste Iacovino e dalla Direttrice del MAT Elena Antonacci – intendono valorizzare ulteriormente la mostra ‘Buon Compleanno Paz!’ (22 maggio – 16 ottobre 2016), curata da Antonello Vigliaroli e Elena Antonacci, esposizione collettiva di oltre 60 artisti del fumetto e dell’illustrazione che celebrano il Sessantesimo anniversario della nascita di Andrea Pazienza. I servizi sono gestiti da: Anna Coppola, Giuseppe Di Iorio, Gioseana Diomede, Valentina Giuliani, Graziano Urbano, Antonello Vigliaroli (Consorzio Libero); Elena Coco, Milena Difino, Giovanni Marsibilio, Emily Pistoia (Servizio Civile Nazionale).



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati