Stato news
Il consigliere del M5S Potito Antolino: "Atto dittatoriale per tapparmi la bocca."

M5S contro nuovo regolamento Consiglio Ascoli Satriano

Di:

Foggia. Per il giorno 27/09/2016 ore 19:00 è convocato il consiglio comunale ad Ascoli Satriano, tra i punti all’ODG si affronterà l’approvazione del nuovo Regolamento dell’Assise concittadina il quale è espressione della maggioranza del Sindaco Sarcone, e vedrà un assetto completamente rinnovato. Il Regolamento prevede che ogni proposta o emendamento da sottoporre al Consiglio comunale deve essere accompagnata da 3 firme. Questo metodo farà sì che chi in Consiglio comunale come partito o movimento può contare di un solo Consigliere in opposizione, non potrà porre in essere quegli atti necessari per lo svolgimento delle proprie funzioni.

In merito si esprime il consigliere del M5S Potito Antolino: “Il sindaco vuole tapparmi la bocca. Sono l’unico eletto del Movimento Cinque Stelle ascolano e con questo nuovo Regolamento non potrò più presentare proposte ovvero ogni altro atto utile a rappresentare la volontà politica dei cittadini che mi hanno eletto”. Prosegue il consigliere grillino: “Azzerando di fatto un potere di iniziativa si creerebbe un precedente inedito, pericoloso e autoritario. Abbiamo già attivato la nostra catena politica per verificare che tale bozza sia compatibile o meno con la legge e se verrà approvata, ma dovesse essere in contrasto con le leggi dello Stato, ci rivolgeremo agli organi competenti.”

E non finisce qui. Anche le 7 proposte del M5S presentate sino al 2 settembre non sono state prese in esame dal Consiglio comunale. Infatti attorno al 15 settembre sono state respinte con una lettera del Sindaco Sarcone in cui si chiede al MS di seguire lo “schema tipo” delle proposte. Tale schema tipo altro non è che è un modello che deve essere compilato dagli uffici comunali. Una loro incombenza pertanto che non rappresenterebbe una negligenza del Consigliere messo in condizioni di non esercitare di fatto le sue funzioni politiche.

Così il M5S ha trasmesso una diffida penale al Sindaco intima d’oggi di adempiere ai doveri del suo ufficio. Quali sono i doveri del Sindaco? Avviare un’istruttoria, finalizzata al l’approdo in Consiglio delle proposte in questione, un obbligo di legge che non avrebbe rispettato.

Conclude Potito Antolino: “Oltre che al Sindaco, la diffida è stata inviata per conoscenza anche al Prefetto di Foggia. Non possono tapparmi la bocca con qualsiasi mezzo o sotterfugio. Il 27/09/2016 la cittadinanza è invitata al consiglio comunale, dobbiamo contrapporci affinché non la democrazia di Ascoli Satriano non sia azzerata”.



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Potito Antolino

    A parte qualche sbavatura, il messaggio trasmesso dall’articolo è chiaro. Ringrazio la testata giornalistica per la rapidità nel recepimento e nella pubblicazione della notizia e delle mie dichiarazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati