Cultura
Libro con l’intervista di Peter Seewald

Ultime conversazioni – Benedetto XVI, 2016

"Le interviste che seguono, effettuate poco prima, e dopo le dimissioni di Benedetto XVI, costituiscono la base per una biografia"

Di:

Bologna/Manfredonia. Da pochi giorni nelle librerie (e nelle edicole), “Ultime conversazioni” è il libro con l’intervista di Peter Seewald a Benedetto XVI, pubblicato in contemporanea internazionale.

ULTIME CONVERSAZIONI. Queste Ultime conversazioni rappresentano il testamento spirituale, il lascito intimo e personale del papa che più di ogni altro è riuscito ad attirare l’attenzione sia dei fedeli sia dei non credenti sul ruolo della Chiesa nel mondo contemporaneo. Indimenticabile resta la scelta di abbandonare il pontificato e di rinunciare al potere: un gesto senza precedenti e destinato a cambiare per sempre il corso della storia. Nella sua lunga intervista con Peter Seewald il papa affronta per la prima volta i tormenti, la commozione e i duri momenti che hanno preceduto le sue dimissioni; ma risponde anche, con sorprendente sincerità, alle tante domande sulla sua vita pubblica e privata: la carriera di teologo di successo e l’amicizia con Giovanni Paolo II, i giorni del Concilio Vaticano e l’elezione al papato, gli scandali degli abusi sessuali del clero e i complotti di Vatileaks. Benedetto XVI si racconta con estremo coraggio e candore, alternando ricordi personali a parole profonde e cariche di speranza sul futuro della fede e della cristianità. Leggere oggi le sue ultime riflessioni è un’occasione privilegiata per rivivere e riascoltare i pensieri e gli insegnamenti di un uomo straordinario capace di amare e di stupire il mondo.

ANALISI. Scrive Peter Seewald nell’introduzione: “Le interviste che seguono, effettuate poco prima, e dopo le dimissioni di Benedetto XVI, costituiscono la base per una biografia e permettono di gettare uno sguardo su una delle personalità più affascinanti della nostra epoca. Il testo è stato approvato e autorizzato dal papa emerito. Possa questo libro essere un piccolo contributo per correggere le false immagini, far luce nel buio, in particolare sulle circostanze delle sue dimissioni, che hanno tenuto il mondo con il fiato sospeso. Lo scopo è quello di comprendere meglio l’uomo Joseph Ratzinger e il pastore Benedetto XVI, riconoscere la sua santità; e soprattutto lasciare aperto l’accesso alla sua opera che contiene un tesoro per l’avvenire”. Si può dire che questo scopo è raggiunto, quel che vien fuori è un ritratto sincero e soprattutto molto “umano”, nel quale si alternano considerazioni di natura teologica a racconti e aneddoti, episodi di una vita vissuta con impegno e coerenza. Un personaggio entrato già nella storia che parla con grande lucidità di sé e della Chiesa, facendoci comprendere con chiarezza la sua “visione”.

L’AUTORE. Peter Seewald (Bochum, 1954), scrittore e giornalista tedesco, ha scritto per lo “Spiegel”, lo “Stern” e la “Süddeutsche Zeitung”. Vive e lavora a Monaco di Baviera. I suoi precedenti libri intervista con Benedetto XVI, Sale della terra (1996), Dio e il mondo (2000) e Luce dal mondo (2010), sono stati tradotti in varie lingue diventando ovunque bestseller. Ultime conversazioni viene pubblicato in contemporanea internazionale.

Il giudizio di Carmine
Benedetto XVI
ULTIME CONVERSAZIONI
a cura di Peter Seewald
2016, Garzanti
Valutazione: 4/5

(A cura di Carmine Totaro, redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati